motori.sportrentino.it
SporTrentino.it
Rally

Trentini a podio nelle Marche

Dopo due anni di assenza dalle competizioni, Alessandro Taddei navigato da Andrea Gaspari ed al volante della Skoda R5 Evo chiude nella top ten nella 15ªedizione del Rally delle Marche, penultimo atto del Campionato Italiano Terra. Poi c’è Aronne Travaglia , portacolori della Scuderia Pintarally Motorsport che conquista il primo gradino del podio in Gruppo N con la Mitsubishi Evo X. I fratelli Geronimo e Francesca Nerobutto si piazzano secondi in classe Rally 4 con la Peugeot 208, mentre Roberto Pellè con Luca Franceschini a dettare le note nell’abitacolo della Suzuki Swift Sport Hybrid, sono primi in Gruppo e Classe. Segue la vittoria di Marco Longo e Roberto Riva con la Swift 1600 ed il bronzo nella stessa categoria per Armando Betta.

Taddei, nono assoluto dopo un’assenza di due anni.
“Sono contento. Ho avuto in mano una Skoda che andava benissimo. Pronti, via e abbiamo spinto subito con questa Evo 2 che aveva una percorrenza in curva straordinaria. Ci vorrebbe maggior feeling e ci sarebbe stato margine di miglioramento. Ma quando ho iniziato a conoscere questo mezzo è iniziata la pioggia e tutto è cambiato. Comunque divertimento allo stato puro in un rally davvero bello”.

Vittoria di Aronne Travaglia con la Mitsu
“Siamo scesi nelle Marche per portare a termine la corsa e ci siamo riusciti. Vedi nelle altre gare abbiamo chiuso molto prima del termine. Quindi qui a Cingoli ho cercato di trovare il giusto feeling con questa Mitsu. Vettura pesante che abbisogna di guida particolare. Un errore sulla penultima speciale non ha compromesso il risultato. Più che soddisfatti e ci presentiamo all’ultima prova, il rally del Brunello, l’11 dicembre”.

Fratelli Nerobutto
Il diciannovenne Geronimo Nerobutto affiancato dall’esperta sorella Francesca, racconta la performance con la 208 GT. “Secondi nell’affollata ed agguerrita Classe Rally 4. Più che contento e ringrazio mia sorella per i suoi preziosi consigli”.

Roberto Pellè
L’alfiere della Scuderia Destra 4 con Luca Franceschini a dettare le note nell’abitacolo della Suzuki Swift Sport Hybrid, sono primi di Gruppo e Classe. “Bellissimo. Per me è Luca è stata una ottima gara complicata per il meteo. La pioggia, nel primo pomeriggio ha reso scivoloso il fondo ed era facile sbagliare. Avevamo già un buon vantaggio per amministrare peccato che per soli 3,5 punti non siamo arrivati secondi nel campionato Suzuki. Comunque un primo di Gruppo e Classe ed il terzo posto assoluto nel campionato Suzuki Rally Cup 2022”.

Vittoria per l’equipaggio Longo - Luca Franceschini
“Bella trasferta, dove abbiamo lottato tutto il giorno. Una grande soddisfazione. Sui tratti asfaltati con gomme da sterrato abbiamo usato cautela. Troppo viscido”.

Bronzo per Armando Betta
“Tutto bene. Vedi, siamo i più piccoli del lotto e siamo soddisfatti della nostra gara. Brava la mia navigatrice Mattea Modenini. Abbiamo staccato qualche bel tempo. Ora ci presentiamo al Rally del Brunello”.

Il rally
S’è corso nei dintorni di Cingoli vicino Macerata. Un rally sterrato con una lunghezza di 220 chilometri, dove 56 costituivano le nove speciali in programma.

Autore
Maurizio Frassoni
© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,516 sec.