motori.sportrentino.it
SporTrentino.it
Salita

Chrstian Merli centra la vittoria in Portogallo

Christian Merli al volante dell’Osella FA30 Judd LRM conquista il primo gradino del podio nella 43ª Rampa Internacional da Falperra, nei pressi di Braga nel nord del Portogallo. Era il terzo round del Campionato Europeo della Montagna.

L’intervista a Christian
“Abbiamo portato a casa la prima vittoria 2024. Sono stanco, ma soddisfatto. Devo ancora lavorare sulla mia sport, visto che non riesco a staccare i tempi dello scorso anno. Gara snervante con lunghe attese tra una manche e l’altra. Pensa che abbiamo terminato Gara 3 verso le 20. Sabato abbiamo disputato prove sul bagnato. Nella prima manche di gara ci siamo posizionati alle spalle di Schatz staccati di 1”237. Meglio in Gara 2, dove ci siamo passati al comando al comando con un margine di 1”023. Decisiva la terza salita dove abbiamo imposto un gran ritmo e conquistato la vittoria. L’organizzazione? Non so cosa dire. Qui hanno dato la precedenza al campionato portoghese e noi dell’Europeo siamo stati relegati al ruolo di comparse. Sei ore di attesa tra Gara 1 e 2. Inconcepibile. Negli altri appuntamenti continentali abbiamo maggior visibilità e precedenza. Ora salto Ecco Homo, gara peraltro che mi piace moltissimo, per volare in Colorado in America e affrontare le prime ricognizioni della Pikes Peak con la Wolf Aurobay Gb08 2.0 HP sul tracciato incredibile con start a 2862 metri di altitudine per arrivare dopo 19,900 chilometri a quota 4300 metri”.

Il commento di Migliuolo
“Terza vittoria in Gruppo 3 in tre gare. Questa su un tracciato non favorevole alla mia Mitsu e con gomme usate. Ora siamo primi in campionato. Più che contento”.

Gabriella Pedroni è terza in Gruppo 4
“Purtroppo non ho risolto i problemi al motore. Ho corso due manche su tre perché il regolamento me lo ha permesso. Più di così non potevo fare. Ora si rientra per sistemare il motore della Mitsu. Comunque punti importanti in ottica campionato”.

Il fine settimana portoghese dei piloti trentini
Sabato, sotto la pioggia, Merli sale con cautela ed è 15° in una classifica sfalsata. Migliuolo è terzo in Gruppo 3, mentre Gabriella Pedroni è seconda in Gruppo 4. Lunga sospensione e s’effettua una seconda salita. Asfalto fradicio e la classifica vede in vetta Iraola Lanzagorta con la Nova NP01 seguito da Kevin Petit e la sua Rivolta, mentre Christian è terzo. Antonino Migliuolo è leader in Gruppo 3 con la Mitsu con Gabriella Pedroni terza in Gruppo 4. Domenica soleggiato e in Gara 1 sul veloce tracciato lungo 5,200 chilometri, Geoffrey Schatz al volante della Nova Proto NP01 Turbo stacca il miglior tempo seguito da Christian Merli con la sua Osella FA 30 Judd LRM. Migliuolo è primo in Gruppo 3 con la sua Mitsu, mentre Gabriella Pedroni si piazza terza in Gruppo 4. Gara 2 al pomeriggio e Christian torna al comando. Sono tre le salite di gara dove da regolamento viene scartato il peggior riscontro cronometrico. O’Play è primo in Gruppo 3 e Gabry Pedroni è sempre terza nel quarto Gruppo. In Gara 3 s’impone nuovamente il driver di Fiavè, seguito dal tedesco Starck Con la Nova Proto 01-2 e Kevin Petit al volante della Rivolta 3P0. Schatz è sesto. Per somma dei migliori due riscontri cronometrici Falperra è vinta dal campione europeo in carica con il francese a 2”015 e Starck a 7”126. Migliuolo è primo in Gruppo 3, mentre Gabriella sale sul terzo gradino del podio in Gruppo 4.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,5 sec.