motori.sportrentino.it
SporTrentino.it
Pista

Egon Pedrotti si fa valere nella prima tappa dell'Academy

Rimane qualche rimpianto per come sarebbe potuta andare con un po’ di fortuna in più, ma anche la soddisfazione per aver dimostrato tutto il proprio valore. Il weekend di esordio di Egon Pedrotti nella «Champions of the Future Academy», la cui prima tappa si è svolta nel fine settimana al kartodromo di Cremona, è stato senza dubbio per il giovane pilota trentino un’esperienza di ricordare.

Le promesse del karting provenienti da ogni parte del mondo si sono sfidate in due giornate di prove libere e due giornate di gara, da mercoledì 27 a domenica 31 marzo, utilizzando un format che permette di partecipare in un solo weekend a due gare complete. Così 36 piloti per categoria (Mini, Junior e Senior) si sono dati battaglia in un mix di condizioni meteo che sono mutate di continuo, passando dalla pioggia battente all’asciutto, costringendo tutti i piloti a riadattarsi alla situazione più volte.

Egon nella prima giornata ha collezionato un’ottima quarta posizione in qualifica, due buoni piazzamenti in manche (quinto e decimo), che gli hanno permesso di partire in un’agguerrita finale dalla sesta posizione e dopo 18 giri di lotta ha concluso la sfida in settima, un ottimo risultato. Nella seconda giornata, invece, ha ottenuto una settima posizione in qualifica, sotto la pioggia; nelle manche ha strappato un bel quarto posto nella prima, mentre nella seconda ha lottato alla pari con il primo fino all’ultima curva, staccando il terzo di parecchi secondi e finendo così secondo. Questo gli ha permesso di partire in prima fila nella finale dell’ultimo giorno, un risultato importante, che però non ha avuto seguito a causa di problemi tecnici, che lo hanno costretto al 14° posto finale.

«Ho imparato moltissimo in questo weekend, - racconta Egon - sono migliorato molto nella guida sul bagnato, ho imparato a focalizzare meglio l’attenzione e credo di aver lottato veramente per la vittoria. Un po’ di amarezza resta per la finale del secondo giorno, quando un problema tecnico ha reso il kart praticamente inguidabile, ma ho lottato fino all’ultimo giro per non perdere troppe posizioni. Il motorsport è anche questo e i problemi tecnici bisogna accettarli e lavorare per evitarli. Ora sono in sesta posizione in campionato e si va a Valencia concentrati per il round 2. Ringrazio tutti quelli che hanno lavorato per me e con me in questo weekend, Kart Republic e IAME per l’incredibile lavoro, RGMMC per l’impeccabile organizzazione e in special modo Dino Chiesa per il supporto e semplicemente per aver sorriso nei momenti in cui ne avevo bisogno».

La prossima tappa è in programma dal 10 al 12 maggio a Valencia. Per ulteriori informazioni: www.championskartingacademy.com

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 1 sec.