motori.sportrentino.it
SporTrentino.it
Pista

Bronzo per Sala nel Trofeo delle Industrie a Lonato

Il 2023 per Filippo Sala, passato solo quest’anno nella categoria superiore OK Junior 125, doveva essere solo un periodo di transizione. Ma è subito terzo nel prestigioso Trofeo delle Industrie che si è disputato sul tracciato di Lonato in provincia di Brescia contro una quarantina di avversari. Il dodicenne pilota di kart trentino, non ha mai mollato un solo attimo guadagnando l’attenzione di case automobilistiche e talent scout di prestigio. Come detto, Filippo, giovane promessa della Scuderia Pintarally Motorsport, è passato con due anni di anticipo alla categoria superiore, la OKJ 125. Stravolgendo ogni previsione è Vice Campione del Mondo WSK e Rookie dell’anno, ossia miglior pilota esordiente al mondo.

La cronaca di papà Stefano
“Ha mostrato ancora una volta la sua professionalità e grinta nel 51° prestigioso Trofeo delle Industrie sul tracciato di Lonato in provincia di Brescia, dove all’esordio in questa gara con il kart 125 s’è piazzato terzo su 40 atleti in gara e mettendosi alle spalle il Campione del Mondo in carica Dries Van Lagendok.

Reduce dalla deludente prestazione causata da una gomma difettosa che lo aveva allontanato dal podio nella unica prova del campionato del Mondo Fia a Franciacorta, Filippo si è preparato per misurarsi con i big al Trofeo Delle Industrie sul circuito South Garda Karting a Lonato. Ha dominato le prime prove sotto la pioggia e lottato ad armi pari con il suo diretto avversario. Una finale emozionante lo vede lottare per 23 giri con sorpassi e incroci degni dei migliori duelli di Formula 1 del passato. Filippo è salito sul podio in terza posizione mentre Van Lagendok, dopo l’ennesimo contatto, chiude ottavo”.

Il Trofeo delle Industrie
“É sicuramente l’evento dell’intero panorama mondiale. Vincitori illustri come Trulli, Zanardi, Fisichella ed Hamilton, e sconfitti, ancora più importanti, che non hanno mai potuto fregiarsi di aver vinto come Senna, Shumacher, Leclerc e Sainz. Lo scorso anno Filippo è risultato il più giovane vincitore della sua storia, a soli 11 anni aveva dominato nella categoria 60”.

Settimo a Franciacorta
“Filippo, dato per favorito nel Campionato Mondiale FIA in prova unica nel circuito di Franciacorta, aveva lottato per l’intero fine settimana. Dei 3000 pretendenti mondiali, solo 126 da 38 paesi, avevano conquistato la partecipazione all’evento. Nelle quattro sessioni di qualifica, sette manche ed una prefinale, aveva vinto con ampio margine. Questo gli permetteva di partire in prima fila, proprio davanti suo storico rivale, il belga Dries Van Lagendok. Durante la finale, s’ è vanificato il tutto a causa di una gomma molto probabilmente difettosa che lo ha relegato inaspettatamente in settima posizione”.

Il podio a Lonato
1° Wherrell, 2° Aksoy Alp, 3° Sala.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,844 sec.