motori.sportrentino.it
SporTrentino.it
Rally

Padre e figlio De Tisi nella top ten al Benacus

Giorgio De Tisi portacolori della Scuderia Destra 4 con accanto Rudy Pollet sulla Citroen Ds3 WRC, chiude il 18° Rally del Benacus in provincia di Verona, salendo sul secondo gradino del podio, mentre il figlio Pietro, identica Scuderia, accompagnato alle note da Alessio Angeli su Skoda Fabia R5 è 10° assoluto e secondo tra gli under 25.

L’appuntamento veronese
Il rally, scattato da Caprino Veronese, aveva una lunghezza di 320 chilometri totali di gara su asfalto, dove 65 costituivano le sette prove speciali in programma.

Il commento di Giorgio
“Il mio avversario è andato forte e merita la vittoria. Ci sono trent’anni di differenza e aggiungiamo pure, non è una scusa, che non ero in splendida forma. Oggi, le R5 è ormai al pari della WRC che ho portato in gara. È stata un rally particolarmente veloce con tratti da sesta piena in discesa. La giornata era fredda e le prime prove erano coperte da brina. Ovvio si punta sempre alla vittoria, ma come ripeto Bottoni è andato forte. Siamo arrivati a podio senza un graffio sulla macchina”.

Pietro De Tisi è 10° assoluto
“È il mio sesto rally della carriera e sono super soddisfatto con gli avversari che avevo. Nel nostro Gruppo eravamo in ventitré ed ho incassato punti importanti per la Coppa Italia Zona 3. Tra le R5 occupiamo la 9ª posizione. La gara è iniziata bene, poi sulla terza speciale, Graziani, in partenza s’è spenta la macchina ed ho perso circa 10 secondi. Ho affrontato la speciale deconcentrato e siamo scesi al 14° posto della generale. Poi ho ripreso il mio ritmo e rientrati nella top ten. Il rally? Veloce, insidioso con brina nelle prime prove. Non gareggiavo da cinque mesi e sono contento. Alessio (Angeli, il navigatore ndr) è un gran professionista”.

Ezio Soppa chiude al 15° posto, mentre l’equipaggio Rainer – Moser è 1° in Classe RC4N R3 con la Clio. Primo gradino del podio in Classe RSTB 1.6 per l’equipaggio della Scuderia Pintarally Motorsport formato da Rino Lunelli e Gabriele Morelli in gara con la Mini Cooper. Tra le storiche la coppia Delladio – Musti al via con la Porsche 911 RS conquista il secondo gradino del podio.

Il podio
1° Bottoni/Peruzzi (Skoda Fabia), 2°De Tisi/Pollet (Citroen DS3) a 27”8, 3°”Pedro”/Mometti (VW Polo R5) a 42”3.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,484 sec.