motori.sportrentino.it
SporTrentino.it
Rally

Daprà subito a podio al Rally di Montecarlo

Il ventenne Roberto Daprà affiancato dal navigatore piacentino Luca Guglielmetti ed in gara con la Ford Fiesta RC4 Rally 4 chiude 32° assoluto ed è terzo in Classe RC4, dopo quattro giorni di gara, diciassette speciali per un totale di 296 chilometri nella 90ª edizione del Rally di Montecarlo, primo round del Campionato del Mondo WRC. É il miglior italiano tra le Due Ruote Motrici. Sceso dalla pedana di partenza con il numero 75 ha recuperato ben 43 posizioni. Per tre volte ha staccato il secondo tempo assoluto, mentre negli altri tratti cronometrati è sempre stato a ridosso dei primi. Pur penalizzato da un paio di testacoda, rimonta e sale sul terzo gradino del podio.

L’intervista
“Bellissimo. Non avremo mai pensato di fare un risultato così al Monte in mezzo ai big. È stata la gara più dura della mia breve carriera e tutto è filato al meglio. Ora sono davanti al porto di Monaco e ancora non ci credo d’aver partecipato a questa mitica corsa e di salire a podio. Quant’è l’emozione da 1 a 10? Dodici. Contento perché abbiamo usato la testa. Prove bellissime e sabato è stata la giornata con le più grandi soddisfazioni. Ci siamo classificati per ben tre volte al secondo posto. Pubblico straordinario sulle speciali e folla qui alle premiazioni. È tutto fantastico e un grazie ai ricognitori, papà Matteo e Fabio Andrian, per averci anticipato le insidie del tracciato”.

Il 90° Rally di Montecarlo
Il mitico “Monte” è iniziato con lo spettacolare start giovedì notte da Monaco. Il campione in carica Sebastien Ogier è sceso dalla pedana di partenza alle 18,45 per affrontare un’ora e quaranta di trasferimento prima di buttarsi nella prima speciale. Il pilota ufficiale Aci Team Italia Daprà è partito due ore dopo e il suo semaforo verde s’è acceso sulla prima speciale alle 22. Nel buio e con l’ausilio della barra a led supplementare per illuminare il tracciato, riesce a scavalcare oltre trenta concorrenti. Dopo le due prove, compreso il Turini chiude 41° nella generale e terzo di Classe. Due tratti insidiosi con qualche curva umida e verglas, ossia il ghiaccio trasparente che non si vede. Con la sua Ford Fiesta Due Ruote Motrici, miglior italiano in questa categoria, si destreggia magnificamente contro equipaggi francesi, belgi e tedeschi. Si prosegue venerdì. In vetta lotta tra Sebastian Loeb con la Ford Puma Rally 1 Hybrid e il suo acerrimo avversario Sebastian Ogier al volante della Toyota Yaris Rally 1 Hybrid. Ogier, dopo otto speciali, è davanti a Loeb per soli 9”9. Nel frattempo Roberto Daprà con il navigatore Luca Guglielmetti tiene saldo il terzo posto di Classe nonostante un testacoda dietro al campione francese Fotia in gara con la performante, e dotata di maggior cavalleria, Clio Rally 4 ed il tedesco Marijan Griebel e la sua Opel Corsa. É ottimo 41° nella classifica generale. Sabato altre cinque lunghe prove ed il driver trentino continua a scalare la classifica. É 34° assoluto e saldamente terzo in classe RC4. Il regolamento specifica che per poter partecipare all’ultima tappa di domenica e concludere il 90° Rallye Monte-Carlo, bisogna arrivare entro i primi 50 dell'assoluta. E Daprà c’è, pronto ad affrontare le ultime quattro prove, prima d’arrivare nel Principato di Monaco dopo quattro giorni di gara, 17 speciali per un totale di 296 chilometri.

L’ultima tappa
Quindi ultimo giorno di gara con la vittoria finale a sorpresa di Loeb. Il suo diretto avversario Ogier, al comando sino a quel momento, fora una gomma sulla penultima speciale e ne approfitta l’equipaggio Loeb/Galmiche per passare in testa e vincere il rally. Il pilota di Roverè della Luna chiude con uno splendido 32°assoluto ed è terzo di Classe.

La classifica assoluta del 90° Rally Montecarlo
1°Loeb/Galmiche (Ford Puma Rally1), 2°Ogier/Veillas (Toyota GR Yaris Rally1) a 10”5, 3°Breen/Nagle (Ford Puma Rally1) a 1’28”3.

La classifica R4C
1°Fotia/Dunand (Renault Clio Rally4), 2°Griebel/Rath (Opel Corsa Rally4) a 55”2, 3°Daprà/Guglielmetti (Ford Fiesta Rally4) a 5’28”1.

Foto: Massimo Bettiol

Autore
Maurizio Frassoni
© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,531 sec.