SporTrentino.it
Rally

Daprà, Rigo e i Nerobutto brindano nel 28° Rally Adriatico

Ieri s’è disputato il primo appuntamento del Campionato Italiano Rally Terra, il 28° Rally Adriatico in provincia di Ancona nelle Marche. Ottima prestazione degli equipaggi trentini, dove Luciano Cobbe affiancato da Fabio Turco ed in gara con la Skoda Fabia R5 si piazza 9° assoluto e primo tra gli over 55. Non solo, ma rimonta ben quindici posizioni. Roberto Daprà con Dennis Pozzo sul sedile di destra della Ford Fiesta conquista il primo gradino del podio in Classe R2B. Riccardo Rigo domina in N5, mentre Alessandro e Francesca Nerobutto conquistano l’oro in R2C con la Peugeot 208.

Il resoconto di Cobbe
“Purtroppo questa mattina abbiamo forato e perso secondi preziosi. Vedi, in prove corte come queste non puoi permetterti il minimo errore. Comunque gara splendida, siamo primi tra gli over 55 e noni assoluto su 38 partenti in Gruppo R5”.

L’intervista a Roberto Daprà
“Ci siamo fatto un grande regalo di compleanno, visto che oggi compio vent’anni. Abbiamo dominato in sei speciali su nove, vinto il Gruppo R2B, il Due Ruote Motrici e l’Under 25 2RM. Più di così. Gara splendida con zero rischi e finalmente la macchina sul podio senza un graffio”.

Vittoria per Rigo con la Citroen N4
Al secondo approccio con la Citroen Ds3 in N5 e con la navigatrice Daiana Darderi, Riccardo Rigo conquista l’oro. “La macchina è tutta è da scoprire. Sono felicissimo. Una vittoria in una gara davvero impegnativa che ci regala punti preziosi per il campionato. Ad ogni assistenza s’è lavorato su assetto e gomme. Io e la Citroen iniziamo a conoscerci”.

I cugini Alessandro e Francesca Nerobutto sono primi in R2C
“Esordio con questa macchina, - dice Alessandro - un tre cilindri turbo da 210 cavalli. Questa mattina purtroppo abbiamo fatto un dritto e perso oltre 30 secondi, poi una grande rimonta nell’ultima prova e siamo sul gradino più alto del podio in R2C con la 208”.

Il rally
La gara prevedeva tre prove speciali da ripetere tre volte prima dell’arrivo in serata nel centro di Cingoli, in piazza Vittorio Emanuele II. S’è iniziato con due speciali da 5 chilometri, “Colognola” e “Panicali” ad anticipare lunga “Dei Laghi” di 10, 930 chilometri. Dopo il primo passaggio sulle tre “piesse” Cobbe è 15°, Daprà primo in R2B con la Peugeot 208, Rigo al comando in N5 con la Citroen Ds3 e Nerobutto terzo in R2C in gara con la Peugeot 208. Sul secondo passaggio spicca la rimonta di Luciano Cobbe nell’affollato gruppo R5, dove erano allo start ben 38 vetture, con la Skoda Fabia R5. Il pilota della Vallarsa risale dalla 24ª posizione sino al nono posto assoluto ed è primo tra gli over 55. Roberto Daprà è sempre al comando del suo gruppo, mentre Rigo, alla sua seconda gara con questa vettura, è secondo assoluto a 0”3 dal leader. I cugini Nerobutto occupano momentaneamente il secondo gradino del podio tra le R2C. Nell’ultimo passaggio Cobbe è 9° e primo tra gli over 55. Daprà conquista il primo gradino del podio, così come Rigo in N5 ed i cugini Nerobutto tra le R2C. La vittoria assoluta è dell’equipaggio Scandola/D’Amore su Hyundai I20 R5.

Autore
Maurizio Frassoni
© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,484 sec.