SporTrentino.it
Rally

Pioner, Rigo e Betta a podio in Val D’Orcia

Maurizio Pioner con accanto Bruna Ugolini, sceso dal palco con la Suzuki Swift del Team Clacson conquista il primo gradino del podio di Classe S1600 nel 12° Rally Val D’Orcia con start a Radicofani in provincia di Siena e valido come 3°Round del Challange Raceday Terra 2020/2021. Un chilometraggio totale di 247,84 chilometri, dove 52,89 costituivano le sei speciali in programma.

L’intervista a Pioner
“Siamo in testa al Gruppo D riunisce vetture A7, S1600, R3C e R3T. Quindi in Toscana siamo primi in S1600 e terzi in Raggruppamento. In classifica abbiamo allungato il passo e siamo sempre al comando con 41,6 punti. La gara? Due speciali splendide. Al primo giro siamo scattati con gomme nuove mai rodate ed è stato un errore. I tempi erano alti. Poi nel 2° e 3° passaggio ci siamo migliorati moltissimo. Più che soddisfatti”.

Riccardo Rigo era all’esordio con la Citroen DS3 iscritta tra le N5. A dettargli le note Alessio Angeli. “Tutto nuovo, scuderia inclusa e la principale incognita era la vettura. Esordio assoluto con gomme Michelin. Nessun test, ma abbiamo accumulato esperienza. La DS3 ha un motore millesei turbo, con un peso ben inferiore alla Mitsu. Quindi abbiamo dovuto cambiare il nostro stile di guida, visto che si frena in curva e la ripartenza è immediata. Siamo stati rallentati da una foratura e in un’altra speciale dalla polvere sollevata da un concorrente che ci precedeva. Sono molto contento, anche se non sono riuscito ad eguagliare i tempi che facevo con la Mitsu”.

Armando Betta con la navigatrice Serena Mattivi ed in gara con la Swift 1000 R1 conquistano il primo gradino del podio in Raceday. “Bellissima manifestazione. Ovviamente partendo dietro abbiamo trovato lo sterrato molto scavato dalle trazioni integrali. Comunque ci siamo intrufolati in mezzo vetture più performanti ed abbiamo conquistato il primo gradino del podio in Raceday. Ora siamo in vetta con 52,8 punti. Ci siamo divertiti davvero”.
Non sono mancati i colpi di scena che hanno visto i ritiri di Luciano Cobbe, quello di Roberto Daprà, primo fino alla terza speciale in R2B sia in gara sia nel Raceday, costretto ad abbandonare per noie al propulsore, così’ come Walter Begher esordiente con la Skoda R5, a causa d’una lieve toccata.

Il podio assoluto
1°Costenaro/Bardini (Hyundai R5), 2°Campedelli/Rappa (VW Polo R5) a 5”0, 3° Battistolli/Scattolin (Skoda Fabia Evo) a 13”9.

Autore
Maurizio Frassoni
© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,455 sec.