SporTrentino.it
Rally

Delladio 4° in Costa Smeralda

La stagione di Lorenzo Delladio, al volante della Porsche 911 Carrera RS del 1974 e con accanto Pietro Elia Ometto
si è conclusa in Sardegna con la conquista di un ottimo quarto posto assoluto nell’ultima prova del Campionato Italiano Storico. Due giorni di gara nel 4° Rally Costa Smeralda.

Il Costa Smeralda
“Rally dove erano presenti tutti i migliori driver della specialità e che soprattutto gareggiano per gran parte dell’anno. Ci siamo messi in gioco in una manifestazione davvero combattuta con meteo che alternava sole e pioggia. Condizioni estreme quindi che hanno causato incidenti e ritiri. Un quarto posto al quale avrei messo subito la firma prima dello start. Per motivi di lavoro non partecipo a tutto il campionato italiano, ma solo a qualche rally. Abbiamo chiuso il 2021 in un crescendo positivo dopo un avvio alquanto incerto e sfortunato”.

La passione per le corse
“Risale al 1978, contagiato da Claudio Comini ed eccomi qua a 66 anni suonati con ancora la voglia di impegnarmi con le auto da rally. Correre in auto mi consente di scaricare al meglio le tensioni che il lavoro inevitabilmente fa accumulare. Approfitto per ringraziare il team di meccanici, capitanato da Stefano Dalla Palma che mi segue costantemente in modo professionale, il navigatore Pietro Elia Ometto che condivide con me l’abitacolo della Porsche 911 Carrera RS, alla Gualandi Racing che cura la fornitura degli pneumatici Pirelli e al ‘Manghen Team’ del presidentissimo Carlo Pinton, scuderia per la quale corro da anni. Per ultimi ma non meno importanti, ringrazio i miei figli ed il mio staff dirigenziale che, consapevoli della mia passione, mi permettono di togliere del tempo prezioso alla Azienda”.

La stagione 2021
“Sfortunata all’inizio e poi in crescendo. Al Rally Campagnolo a Isola Vicentina di maggio a causa di due uscite di strada, mentre al Rally 4 Regioni a Salice Terme la nostra Porsche s’è ammutolita. Un fuori giri ha causato la rottura del motore. Solo colpa mia. A Salsomaggiore l’assetto non era al top. Decimi assoluti e secondi Under 60”.

San Martino
“Macchina perfetta ed i tempi sulle varie prove speciali si avvicinano molto a quelli fatti registrare dai migliori. Poi un banale inconveniente al pedale della frizione, causa il blocco del cambio in terza marcia nella parte finale della prova di Malene. Siamo scesi al 6° posto assoluto e secondi del nostro Raggruppamento. I rally son fatti anche di queste cose”.

La Porsche 911 Carrera RS

“Macchina del 1974 con le modifiche e migliorie permesse relative al Gruppo 4. Cambio manuale a cinque rapporti con 300 cavalli a disposizione per un peso di 990 chilogrammi. Non ha servosterzo e nemmeno servofreno, quindi mezzo difficile, faticoso e scorbutico da portare in gara”.

Autore
Maurizio Frassoni
© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,438 sec.