Test Prodotto
venerdì 10 maggio 2013
MOTORI
Peugeot 2008, crossover urbano
di Maurizio Frassoni

Agile in città e senza timore riverenziale sullo sterrato, la nuova 2008 sarà presentata con un “porte aperte” presso le concessionarie della Casa del Leone nei primi due fine settimana di giugno. Deriva dall’ottima 208, dove la nuova crossover francese mantiene buona parte della meccanica e dei componenti. La 2008 offre un design sportivo, proporzionato, caratterizzato da forme morbide e volumi messi in risalto dalle numerose cromature. 

Aumenta l’altezza di 2,5 centimetri 
Al primo impatto sembra più alta dei soli 25 millimetri in più rispetto alla sorella più piccola. Cresce in lunghezza di 20 centimetri rispetto alla 208 ed arriva a 4,16 metri, mentre è alta 1,55. La larghezza è di 1, 74 metri. 

Design esterno
Il nuovo City Crossover di Peugeot si distingue per le ampie superfici vetrate, per l'assetto rialzato, per i gruppi ottici tecnologici con una fila di led con funzione di luci diurne, e per gli originali cerchi in lega da 17 pollici con pneumatici Mud & Snow (M+S). Lo stile esterno di 2008 non è aggressivo, ma rassicurante e protettivo. Nella fiancata, i passaruota sono marcati. Sul fianco è collocata una grande apertura vetrata ed un elemento metallico sopra il finestrino posteriore definisce il maggior volume. 

A bordo
Gli interni riprendono la 208, con il quadro strumenti rialzato, il volante compatto ed una consolle più alta. Il posto di guida riprende quello di 208 con il volante multifunzionale e compatto. 

Lo spazio di carico
Il bagagliaio ha un’ampia apertura rettangolare, delimitata da un inserto in acciaio spazzolato e per la soglia di carico a soli 60 centimetri da terra. Premendo il comando posto sulla parte superiore dello schienale del sedile posteriore (del tipo modulare 1/3-2/3), questo si ribalta e la seduta si ripiega automaticamente e permette di triplicare il volume di carico. 

Il test
Un paio d’ore, sulle strade attorno a Strasburgo, al volante del modello 1.6 litri Hdi con 115 cavalli di potenza. Un percorso completo: tangenziali, strade di montagna con curve e tornanti, discese e tratti misti. Piuttosto ridotta la visibilità posteriore, ma d’ampio respiro quella anteriore. La 2008 diesel dispone d’ottima coppia. Riprende all’istante e si guida con estrema facilità. Sterzo diretto, frenata rassicurante ed inserimento delle marce morbido. I consumi indicati in cartella indicano 4,7 litri per 100 chilometri in città e 3,8 nei percorsi extraurbani. La velocità massima è di 188 all’ora.

Quindi, cambio vettura per passare al propulsore a benzina millesei con 120 cavalli. Meno coppia nelle ripartenze, silenziosa e non si differenzia sicuramente nella guida. I consumi riportati sono di 7,7 litri per 100 chilometri in città e 4,8 per i percorsi fuori dai centri abitati. La velocità massima raggiungibile è di 196 chilometri orari.

Il test Grip Control
Grazie al Grip Control, disponibile esclusivamente a richiesta per le versioni top di gamma, la 2008 nonostante sia una vettura a due ruote motrici e non possegga ridotte, supera con disinvoltura strade fangose, sabbia e neve. Il dispositivo è capace di gestire lo slittamento delle due ruote motrici e viene abbinato a pneumatici M&S, indicati per qualsiasi tipo di stagione e terreno. Abbiamo impostato il comando per affrontare un tracciato d’acqua e fango. Sorprendente la capacità della 2008 di togliersi da ogni trappola.

Discese impregnate d’acqua ed uno stop nel guado per poi affrontare una ripida salita fangosa. Nessun ostacolo ed arrivati in cima ancora sabbia, buche ed acqua. La motricità è sicuramente amplificata da questo sistema a gestione elettronica opzionale che costa solo 350 euro.

  
Park Assist
Alcune versioni dispongono del Park Assist che rende automatiche le manovre di parcheggio. Non solo, ma lo stesso sistema permette anche l’uscita.
 
Motorizzazioni
In Italia,  2008 sarà commercializzata con due motorizzazioni benzina (1.2 VTi 82 CV e 1.6 VTi 120 CV) e con tre turbodiesel con filtro attivo antiparticolato FAP: 1.4 HDi, 1.6 e-HDi 92 CV (con Stop&Start, anche abbinato al cambio robotizzato sei marce) e 1.6 e-HDi 115 CV con Stop&Start e cambio meccanico sei marce. 

I prezzi 
La versione base Access per il 1,2 benzina da 82 cavalli è di 15.100 euro, mentre il millesei da 120 cavalli costa 20.000 euro.
L’Access 1.4 Hdi da 68 cv ha un costo di 16.450 ed il top di gamma, 1.6 da 115 cavalli con stop & Start sale a 21.600 euro

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,766 sec.

Inserire almeno 4 caratteri