SporTrentino.it
Motocross

Assegnati al Ciclamino i titoli MXGP a Gajser e MX2 a Vialle

Il diciassettesimo round del Campionato Mondiale FIM Motocross si è concluso ieri nell’Alto Garda Trentino con l'MXGP di Pietramurata, il secondo dei tre GP in programma sul circuito internazionale Ciclamino del Moto Club Arco affacciato sul suggestivo scenario delle falesie tra le più famose al mondo per le arrampicate, tipiche di quest’area geografica.
Vince il GP di Pietramurata, round infrasettimanale e penultima prova del mondiale Motocross FIM 2020, lo sloveno Tim Gajser (HRC Honda) che già nella prima manche festeggia anche il titolo di campione iridato che lo riconfermava matematicamente come miglior pilota al mondo anche per questa stagione. Gajser si aggiudica il GP trentino in virtù di un secondo e un primo posto nelle due manche della classe regina. A contendergli la vittoria è stato lo svizzero Jeremy Seewer (Monster Energy Yamaha Factory Racing), vincendo gara uno finendo poi terzo nella seconda manche, mentre sul terzo gradino del podio assoluto finisce la giornata il transalpino Romain Febvre (Monster Energy Kawasaki Racing) che ha sommato un quinto posto in gara uno e un secondo nella ripresa. Quinta piazza per Toni Cairoli (Red Bull Ktm Factory Racing) con un sesto e un quinto nelle due manche causa un paio di cadute che ne hanno condizionato la prestazione generale del GP, pur rimanendo ancora secondo in graduatoria di campionato. Sesto posto per Alessandro Lupino (Gebben Van Venrooy Yamaha Racing) che fa registrare la migliore prestazione della stagione, soprattutto dopo lo straordinario terzo posto della prima manche dove è apparso molto energico.
In MX2 il belga Jago Geerts (Monster Energy Yamaha Factory Racing) si aggiudica per la sesta volta un round, finendo a Pietramurata prima al quinto posto e poi vincitore nella seconda finale. Posizione d’onore sul podio di giornata per il britannico Ben Watson (Monster Energy Yamaha Factory Racing) che finisce le due belle corse di oggi quarto e secondo davanti all’australiano Jed Beaton (Rockstar Energy Husqvarna Factory Racing) secondo e quarto di manche. Anche nella MX2 il titolo della categoria era stato assegnato nella prima manche al francese Tom Vialle (Red Bull Ktm Factory Racing) dopo una bellissima vittoria, mentre nella seconda finale il transalpino ha chiuso fuori dalla zona punti al 23° posto a causa del tamponamento con un altro concorrente e per un problema tecnico. Dodicesimo il migliore degli italiani con Morgan Lesiardo (Honda 114 Motorsport) terminato dodicesimo assoluto.
Due giorni di riposo a Pietramurata e poi si riaccenderanno i motori per l’ultimo appuntamento stagionale con il mondiale ed europeo di Motocross, che tornerà per assegnate il GP del Garda – Trentino, con le gare di sabato 7 novembre riservate all’europeo EMX Open e EMX 2T, e domenica 8 novembre con la MXGP e MX2.

La cronaca delle gare

Prima manche MXGP: Scatta bene Jeremy Seewer (Monster Energy Yamaha Racing) che si aggiudica l’holeshot di questa manche andando ad anticipare già al primo passaggio Toni Cairoli, Alessandro Lupino, Van Doninck (Gebben Van Venrooy Yamaha), Michele Cervellin (SDM Corse – Yamaha), Adam Sterry (Hitachi Ktm fuelled), Tim Gajser (HRC Honda).
Decisissimo lo svizzero conduce la gara interamente sino al ventesimo passaggio quando sventola la bandiera a scacchi e gli permette di convalidare la vittoria precedendo un infervorato Gajser al quale va matematicamente il titolo mondiale 2020. Alle spalle dello sloveno termina uno straordinario Alessandro Lupino che fa registrare la migliore prestazione di manche dell’anno. Quarta posizione per Clement Desalle che precede Romain Febvre e uno sfortunato Antonio Cairoli che deve cedere posizioni per colpa di una caduta al nono giro quando si trovava alle spalle del battistrada Seewer. Cervellin taglia 13° il traguardo davanti a Monticelli, risalito dalle ultime posizioni.
Seconda manche MXGP: Partenza ripetuta dopo l’incidente, per fortuna senza conseguenze, tra Gajser e Van Horebeek subito dopo la partenza. Scappa Gajser al via mentre alle sue spalle passano al primo giro Jeremy Seewer, Romain Febvre, Clement Desalle, Antonio Cairoli. Ivo Monticelli passa ottavo, Alessandro Lupino 15° a due lunghezze da Samuele Bernardini. Più dietro Michele Cervellin.
Nei primi giri Febvre supera Seewer mentre Cairoli scivola, perde qualche posizione ma prontamente recuperata.
Gara solitaria fino a pochi giri dalla fine per il battistrada sloveno che porta a termine la sua missione al ventesimo giro tagliando il traguardo per primo davanti a Febvre, Seewer, Desalle e Cairoli. Monticelli finisce ottavo, Lupino non riesce a replicare la posizione da podio della prima manche finendo undicesimo a tre lunghezze da Cervellin.
Prima manche MX2: Jago Geerts (Monster Energy Yamaha Racing) stacca l’holeshot ma subito dopo Tom Vialle (Red Bull Ktm Factory Racing) prende il comando della manche inaugurale della Classe MX2. Al primo passaggio, alle spalle del transalpino transitano l’australiano Jed Beaton (Rockstar Energy Husqvarna Racing), quindi l’altro australiano Bailey Malkiewicz (Honda 114 Motorsport), il francese Maxime Renaux (Yamaha - SM Action – MC Migliori). Jago Geerts transita quinto al primo giro davanti a Thibault Benistant (Hutten Metaal Yamaha Racing). Ottavo passa Morgan Lesiardo (Honda 114 Motorsport), 13° Leonardo Angeli (Steels Dr Jack – Ktm), 26° Joakin Furbetta (Ktm Beddini MX2).
Vittoria agevole per Vialle che va così ad aggiudicarsi la prima manche e anticipatamente anche il titolo di campione mondiale 2020 della MX2. Taglia secondo il traguardo Jed Beaton davanti a Maxime Renaux, Ben Watson (GBR - Yamaha), Jago Geerts.
Migliore degli azzurri è Morgan Lesiardo (ITA - Honda) con un decimo posto, mentre Joakin Furbetta (ITA - KTM) è 26° davanti a Leonardo Angeli (ITA - KTM).
Seconda manche MX2: Parte ancora velocissimo il belga Jago Geerts al via della seconda e ultima manche della classe MX2. E’ seguito al primo passaggio dal britannico Ben Watson, dal francese Thibault Benistant, gli australiani Malkiewcz Bailey e Jed Beaton.
Si ferma subito il francese nuovo campione del mondo Tom Vialle dopo essere stato tamponato ma poco dopo ripartito, mentre gli italiani Furbetta, Lesiardo, Angeli partono rispettivamente 19°, 25° e 27°. Gara già data in sorte per la coppia di testa con Geerts che va a vincere la bella gara solitaria davanti a Watson e al francese fresco campione europeo della classe EMX250 Thibault Benistant che chiude anche il podio di questa finale facendo segnare il giro più veloce della sessione. Beaton e Renaux finiscono rispettivamente quarto e quinto. Buona rimonta per Lesiardo che chiude 14°, mentre Furbetta è 25° e Angeli 28°.

Classifiche

MXGP - Grand Prix Race 1: 1. Jeremy Seewer (SUI, Yamaha), 34:52.423; 2. Tim Gajser (SLO, Honda), +0:04.307; 3. Alessandro Lupino (ITA, Yamaha), +0:08.634; 4. Clement Desalle (BEL, Kawasaki), +0:09.794; 5. Romain Febvre (FRA, Kawasaki), +0:11.484; 6. Antonio Cairoli (ITA, KTM), +0:16.094; 7. Brent Van Doninck (BEL, Yamaha), +0:22.055; 8. Brian Bogers (NED, KTM), +0:25.167; 9. Gautier Paulin (FRA, Yamaha), +0:32.658; 10. Jordi Tixier (FRA, KTM), +0:39.149.
MXGP - Grand Prix Race 2: 1. Tim Gajser (SLO, Honda), 34:44.449; 2. Romain Febvre (FRA, Kawasaki), +0:02.940; 3. Jeremy Seewer (SUI, Yamaha), +0:29.409; 4. Clement Desalle (BEL, Kawasaki), +0:38.367; 5. Antonio Cairoli (ITA, KTM), +0:51.007; 6. Brian Bogers (NED, KTM), +0:56.175; 7. Gautier Paulin (FRA, Yamaha), +0:59.864; 8. Ivo Monticelli (ITA, GASGAS), +1:02.902; 9. Brent Van Doninck (BEL, Yamaha), +1:07.102; 10. Valentin Guillod (SUI, Honda), +1:14.378.
MXGP - GP Classification: 1. Tim Gajser (SLO, HON), 47 points; 2. Jeremy Seewer (SUI, YAM), 45 p.; 3. Romain Febvre (FRA, KAW), 38 p.; 4. Clement Desalle (BEL, KAW), 36 p.; 5. Antonio Cairoli (ITA, KTM), 31 p.; 6. Alessandro Lupino (ITA, YAM), 30 p.; 7. Brian Bogers (NED, KTM), 28 p.; 8. Gautier Paulin (FRA, YAM), 26 p.; 9. Brent Van doninck (BEL, YAM), 26 p.; 10. Ivo Monticelli (ITA, GAS), 20 p.
MXGP - World Championship: 1. Tim Gajser (SLO, HON), 673 points; 2. Antonio Cairoli (ITA, KTM), 584 p.; 3. Jeremy Seewer (SUI, YAM), 580 p.; 4. Romain Febvre (FRA, KAW), 525 p.; 5. Jorge Prado (ESP, KTM), 476 p.; 6. Gautier Paulin (FRA, YAM), 467 p.; 7. Clement Desalle (BEL, KAW), 438 p.; 8. Glenn Coldenhoff (NED, GAS), 375 p.; 9. Jeremy Van Horebeek (BEL, HON), 316 p.; 10. Brian Bogers (NED, KTM), 282 p.
MX2 - Grand Prix Race 1: 1. Tom Vialle (FRA, KTM), 34:52.254; 2. Jed Beaton (AUS, Husqvarna), +0:05.885; 3. Maxime Renaux (FRA, Yamaha), +0:09.567; 4. Ben Watson (GBR, Yamaha), +0:10.554; 5. Jago Geerts (BEL, Yamaha), +0:15.950; 6. Thomas Kjer Olsen (DEN, Husqvarna), +0:23.606; 7. Thibault Benistant (FRA, Yamaha), +0:29.658; 8. Ruben Fernandez (ESP, Yamaha), +0:30.677; 9. Roan Van De Moosdijk (NED, Kawasaki), +0:37.072; 10. Morgan Lesiardo (ITA, Honda), +0:38.674.
MX2 - Grand Prix Race 2: 1. Jago Geerts (BEL, Yamaha), 35:10.371; 2. Ben Watson (GBR, Yamaha), +0:01.938; 3. Thibault Benistant (FRA, Yamaha), +0:05.532; 4. Jed Beaton (AUS, Husqvarna), +0:06.614; 5. Maxime Renaux (FRA, Yamaha), +0:25.616; 6. Ruben Fernandez (ESP, Yamaha), +0:27.440; 7. Stephen Rubini (FRA, Honda), +0:30.353; 8. Thomas Kjer Olsen (DEN, Husqvarna), +0:31.496; 9. Alvin Östlund (SWE, Honda), +0:43.914; 10. Conrad Mewse (GBR, KTM), +0:47.092.
MX2 - GP Classification: 1. Jago Geerts (BEL, YAM), 41 points; 2. Ben Watson (GBR, YAM), 40 p.; 3. Jed Beaton (AUS, HUS), 40 p.; 4. Maxime Renaux (FRA, YAM), 36 p.; 5. Thibault Benistant (FRA, YAM), 34 p.; 6. Ruben Fernandez (ESP, YAM), 28 p.; 7. Thomas Kjer Olsen (DEN, HUS), 28 p.; 8. Tom Vialle (FRA, KTM), 25 p.; 9. Stephen Rubini (FRA, HON), 24 p.; 10. Alvin Östlund (SWE, HON), 20 p.
MX2 - World Championship Classification: 1. Tom Vialle (FRA, KTM), 718 points; 2. Jago Geerts (BEL, YAM), 661 p.; 3. Maxime Renaux (FRA, YAM), 541 p.; 4. Jed Beaton (AUS, HUS), 528 p.; 5. Thomas Kjer Olsen (DEN, HUS), 517 p.; 6. Ben Watson (GBR, YAM), 506 p.; 7. Roan Van De Moosdijk (NED, KAW), 454 p.; 8. Conrad Mewse (GBR, KTM), 338 p.; 9. Ruben Fernandez (ESP, YAM), 332 p.; 10. Stephen Rubini (FRA, HON), 259 p.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,172 sec.