Salita
mercoledì 12 giugno 2019
MOTORI
Merli in Calabria, Degasperi e Migliuolo in Germania
di Maurizio Frassoni

Christian Merli scarta il sesto appuntamento europeo ed affronta una trasferta di mille chilometri per partecipare alla 9ª edizione della cronoscalata Morano – Campotenese vicino Cosenza in Calabria, valida come 5° appuntamento del Campionato Italiano Velocità in Montagna. Un tracciato lungo 7,100 chilometri da affrontare due volte sabato ed altrettante il giorno della gara.

La scelta di Christian
“Abbiamo raggiunto il massimo punteggio nel Campionato Europeo e quindi, come da regolamento dobbiamo effettuare uno scarto nel primo girone. Quindi abbiamo scelto Glasbach e scendiamo in Calabria con la nostra Osella FA 30 Zytek LRM per una gara test in vista della Trento - Bondone, dove si proveranno sia le nuove mescole Avon, sia le nuove soluzioni delle sospensioni Oram. Cronoscalata lunga con buon grip, dove ho partecipato solo nel 2016. Un percorso veloce guidato con allunghi ed intervallato da quattro tornanti. Una bella gara e puntiamo al solito a dare il massimo, anche se, e lo sottolineo, l’obiettivo è testare le novità”.

Gli avversari
Gran lotta per il podio, visto che il record del tracciato appartiene a Simone Faggioli in 2’40”06, che sarà in gara a Morano con la Norma M20 FC ufficiale gommata Pirelli. Da non trascurare nomi del calibro di Omar Magliona al via con l’Osella Pa 2000 Honda, lo svizzero Fabien Bouduban ed il trevigiano Denny Zardo, entrambi con la Norma M20 FC ed il giovane umbro Michele Fattorini allo start con l’Osella FA 30.

Diego Degasperi
Il pilota trentino in gara con l’Osella FA 30, ottimo terzo assoluto in Repubblica Ceca, sarà allo start del 6°appuntamento del Campionato Europeo. È in programma la 24ª ADAC Glasbachrennen a Bad Liebenstein nel cuore della Germania a nord est di Francoforte.
L’intervista a Degasperi
“Glasbachrennen è lunga 5.500 metri. La prima parte del tracciato ha una partenza molto lenta è particolarmente scivolosa a causa probabilmente della piccola foresta che attraversa, per poi velocizzarsi molto nella parte centrale. A metà percorso, infatti, è posizionata una chicane di rallentamento, mentre nell’ultimo tratto vi sono gli unici due tornanti e la sede stradale è un leggermente più larga e permette di mantenere comunque una buona velocità. Questa gara l’ho disputata lo scorso anno per la prima volta e mi è particolarmente piaciuta, l’organizzazione tedesca è al top e la coreografia è davvero unica. Quest’anno con l’assenza di Merli e Faggioli sarà bagarre dalla prima salita….vedremo domenica sera il responso”.

La classifica di Categoria 2
Attualmente la classifica della Categoria 2, dove gareggiano le vetture sport, vede in vetta ex equo Merli a Faggioli a quota 125. Entrambi infatti, in questo regolamento che non premia il vincitore assoluto, hanno dominato nel loro Gruppo. Segue Petit con 89 punti,Capucci con 86 e Degasperi a 81.

Antonino Migliuolo
Il pilota della Mitsu di Gruppo N gareggia in Categoria 1 assieme alle GT, Gruppi A, N e S2000. È reduce dalla splendida vittoria assoluta a Ecce Homo, dove s’è messo alle spalle driver con vetture decisamente ben più potenti in un fine settimana decisamente difficile.
Il commento di Migliuolo
“S’era rotto il nostro camion a Vienna. Quindi abbiamo chiesto un passaggio per la nostra 4 x 4 caricando solo quattro gomme da asciutto. In prova non funzionava il differenziale centrale. Spedito immediatamente da Bolzano e l’abbiamo montato in nottata. Questa è stata sicuramente la vittoria più sofferta”.

La Classifica di Categoria 1
Al comando il Ceco Lukas Vojacek in gara con la Subaru di Gruppo A a quota 112,5 punti, seguito da Migliuolo con la Mitsu di Gruppo N con 105, primo del Gruppo N.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,125 sec.

Inserire almeno 4 caratteri