Salita
domenica 20 maggio 2018
MOTORI
Merli ko, Degasperi 4°
di Maurizio Frassoni

Sull’Osella FA30 di Christian Merli si rompe il semiasse posteriore destro in Gara 2 nella 47ª Subida Al Fito in Spagna, 4° appuntamento del Campionato Europeo della Montagna. Il portacolori del Team Blue City Motorsport è costretto al ritiro, dopo aver dominato sia in prova e nella prima salita, dove tra l’altro segna il nuovo record del tracciato.

Christian amareggiato
“Un guasto stupido. I semiassi vengono sostituiti normalmente ad una scadenza fissa e noi eravamo ampiamente all’interno di questa manutenzione ordinaria. Ovvio, ci può stare, ma abbiamo l’amaro in bocca. Tutto è filato alla perfezione per l’intero fine settimana sino all’ultima salita. Abbiamo dominato in prova, in gara e segnato il nuovo record del tracciato. Torniamo a casa con zero punti e questa corsa sarà lo scarto del primo girone. Ora non possiamo più commettere errori nei due prossimi appuntamenti. Rimane immutata la voglia di vincere. Le gare sono così, ma dopo un fine settimana al top, questa rottura è difficile da digerire”.

Diego Degasperi
Primo dei trentini, 4° assoluto ed è il dominatore tra le monoposto tre litri con l’Osella FA30.

Gino Pedrotti
“Primo di classe e terzo del mio gruppo con la Formula Renault 2000. Nella generale occupiamo il 15° posto assoluto”.

Antonino Migliuolo
In Categoria 1 Migliuolo comanda in Gruppo N ed è 5° assoluto.

Entrenamientos Oficiales
Il fine settimana nelle Asturie era iniziato sabato con le Entrenamientos Oficiales. Il tracciato di gara è lungo 5,350 chilometri. Tre manche di prova e due di gara. Sul primo passaggio, il trentino della Scuderia Vimotorsport è al comando con il pilota toscano della Norma a 3”304, mentre nella seconda sessione Christian è leader con Faggioli a 7”123. Degasperi è 7° a 20”038 e Migliuolo è primo assoluto nella sua categoria. Nella terza prova ufficiale, Merli sigla il primo record in 2’27”202. Il suo diretto avversario è a 4”333. Degasperi è sesto con Pedrotti 18°. Migliuolo chiude 2° ed è sempre leader di Gruppo N.

“Carrera 1”
Il pilota ufficiale Osella segna il nuovo record del tracciato in 2’25”425 e vince la prima salita con il fiorentino al volante della Norma M20 FC a 0"904. Diego Degasperi è quinto assoluto. Pedrotti sale sul primo gradino del podio tra le E2SS 2000. Antonino Migliuolo è 5° assoluto, primo di Gruppo N.

“Carrera 2”
L’inaspettato ritiro di Christian e la vittoria è per Faggioli con Degasperi 5°, Pedrotti 15° e Migliuolo 5° in Categoria 1.


La somme dei tempi
Il campione toscano s’aggiudica la gara. Degasperi è quarto assoluto e primo in Gruppo E2SS, mentre Pedrotti domina la sua classe. Migliuolo 5°, è sempre il leader di Gruppo N. Giusto rammentare che il regolamento del Campionato Europeo impone che in Categoria 1 possano schierarsi al via vetture di Gruppo A, N, GT e S2000.

Il calendario del CEM
15/4 Col Sait Pierre (Francia)- Vincitore Sebastien Petit (Norma M20 FC), 22/4 Rechbergrennen (Austria) – Vincitore Christian Merli (Osella FA30), 13/5 39ª Rampa Internacional da Falperra (Portogallo) - Vincitore Simone Faggioli (Norma M20 FC), 20/5 47ª Subida al Fito (Spagna) – Vincitore Simone Faggioli (Norma M20 FC), 3/6 Ecce Homo (Repubblica Ceca), 10/6 Glasbachrennen 2018 (Germania), 24/6 Coppa Paolino Teodori (Italia), 22/7 35ª Dobsinsky Kopec (Slovacchia ), 29/7 Limanowa (Polonia), 19/8 Course de Côte de Saint Ursanne (Svizzera), 2/9 Bistrica (Slovenia), 16/9 Buzetski Dani (Croazia).

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,453 sec.

Inserire almeno 4 caratteri