Salita
martedì 1 maggio 2018
MOTORI
Christian capeggia la spedizione trentina al Nevegal
di Maurizio Frassoni

Dopo quindici giorni dalla vittoria assoluta in Austria nella 2ª gara del Campionato Europeo, Christian Merli, portacolori del Team Blue City Motorsport, si schiera domenica nella 44ª edizione dell’Alpe del Nevegal in provincia di Belluno. É la cronoscalata d’apertura del Campionato Italiano Velocità in Montagna e nel contempo il secondo appuntamento del Trofeo Italiano della Montagna – Zona Nord. Un percorso della lunghezza di 5,500 chilometri da ripetere due volte. Da ricordare che al Nevegal, l’alfiere della Scuderia Vimotorsport ha vinto nel 2004, 2006, 2013 ed ha staccato vittoria con record del tracciato nel 2016. Il suo crono è di 2’29”30.

Merli, una presenza una tantum?
“Vorrei partecipare alle prime gare del tricolore per poi valutare, in base ai risultati, se continuare nel CIVM o nell’Europeo. Mi piace sottolineare che nel nostro box sono presenti inoltre due piloti del nostro team, quali Sante Ostuni e Lutz Spitaler che affronteranno la corsa al volante dell’Osella PA21 JRB 1000”.

Il campione di Fiavè descrive il tracciato
“Partenza pianeggiante e perfettamente diritta per 600/700 metri, poi inizia il ripido con punte anche del 14%. Una serie di tornanti stretti ed allunghi velocissimi dove si mettono tutte le marce. Percorso particolare molto ripido e stretto ma nello stesso tempo veloce. Una chicane di rallentamento all’ultimo chilometro evita di percorrere l’ultima curva in pieno”.

Il meteo
Sicuramente il meteo sarà principale avversario, dove, sino ad ora, è previsto un sabato soleggiato e domenica pioggia tutto il giorno.

Gli avversari
I piloti pronti a salire sul primo gradino del podio ci sono tutti. Fattorini con l’Osella, FA30 così come Cubeda, mentre Magliona gareggia con la Norma M20 FC. Non solo, ma vista la vicinanza della manifestazione sono oltre una ventina i piloti trentini in gara.

I driver trentini
Tra le storiche, Remo Decarli con la Fiat X1/9, potrebbe primeggiare.

Semaforo verde per Diego Degasperi con la FA30 del Team Faggioli gommata Pirelli,

Adolfo Bottura al via con la Ligier JS 51 in Gruppo CN.

Tra le monoposto due litri, Gruppo E2 SS, è iscritto Luca Mazzalai con la Lola Dome,

Giancarlo Graziosi con la Formula Tatuus

Gino Pedrotti in gara con la sua Formula Renault.

Con la vettura turismo Stefano Nadalini cercherà il podio e duellerà contro l’altoatesino Rudy Bicciato. Entrambi in gara con la Mitsubishi Lancer di Gruppo A.

Inizia il CIVM anche Gabriella Pedroni allo start con la Mitsu di Gruppo N.


Ad iscrizioni ancora aperte non mancano Fulvio Bolfelli, Dennys Adami, Marco Cappello, Mario Conci, Siegfried Fedrigotti; Angelo Giovannini, Viktor Nideriaufner, Stefano Oss Pegorar, Luca Tomaselli e Claudio Zucol.

Il fine settimana all'Alpe del Nevegal
Il programma prevede due manche di prove sabato e due di Gara domenica con start alle 9,00.

Il calendario CIVM 2018
6/5 Alpe del Nevegal (Belluno), 27/5 Verzegnis _ Sella Chianzutan (Friuli-Venezia Giulia), 10/6 Coppa Selva di Fasano (Puglia), 24/6 Coppa Paolino Teodori (Marche), 1/7 Trento – Bondone (Trentino), 22/7 Salita Morano – Campotenese (Calabria), 5/8 Trofeo Scarfiotti (Marche), 19/8 Trofeo Luigi Fagioli (Umbria), 2/9 Pedavena – Croce D’Auna (Veneto), 16/9 Monte Erice (Sicilia), 23/9 Coppa Nissena (Sicilia), 7/10 Luzzi Sambucina (Calabria).

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,453 sec.

Inserire almeno 4 caratteri