Pista
venerdì 2 febbraio 2018
MOTORI
Bortolotti domina a Daytona
di Maurizio Frassoni

Prima vittoria per il pilota ufficiale di Lamborghini Squadra Corse, Mirko Bortolotti. Il campione trentino, reduce da uno straordinario 2017 dove ha dominato il Blancpain Gt Series, ossia il campionato Gran Turismo più famoso d’Europa, ha gareggiato nella mitica Rolex 24 Ore di Daytona in Florida al volante della Huracàn GT3 del Grasser Team.

Impresa memorabile
Il ventottenne driver di Pietramurata, che scattato dall’ultima fila in 50ª posizione causa una penalità post-qualifica, è risalito sino al 21° posto, conquistando la vittoria tra le “Gran Turismo Daytona”. L’equipaggio era composto dalla punta di diamante della Lamborghini Squadra Corse Mirko Bortolotti, lo Young Driver Rik Breukers, Franck Perera e Rolf Ineichen. Dopo 750 giri percorsi, la supercar della Casa di Sant’Agata Bolognese ha conquistato la vittoria nella 56ª edizione della gara endurance sul Daytona International Speedway. A tre anni dal debutto della Lamborghini Huracan GT3 sul tri-ovale americano, avvenuto nel 2016, la vettura del team austriaco, si è affermata nella categoria GTD (Gran Turismo Daytona), regalando alla Casa del Toro il primo successo nella famosa gara statunitense. Il podio ha visto sul gradino più basso un’altra Lamborghini, la Huracan GT3 numero 48 del team americano Paul Miller Racing, giunto terzo.

Il podio assoluto
1° Barbosa-Albuquerque-Fittipaldi (Cadillac DPi) in 808 giri, 2° Curran-Nasr-Conway-Middleton (Cadillac DPi) a 1'10”544, 3° Braun-Bennett-Dumas-Duval (ORECA LMP2) a 1'31”982.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,469 sec.

Inserire almeno 4 caratteri