Rally
domenica 29 ottobre 2017
MOTORI
Vittoria di Taddei in Val d’Orcia
di Maurizio Frassoni

Alessandro Taddei con Andrea Gaspari alle note ed al volante della Skoda Fabia R5, domina nettamente la 9ª edizione del Rally Val d’Orcia, valido come ultimo appuntamento del Campionato Italiano Rally Terra e prova d’apertura serie Raceday Rally Terra 2017/18. Il pilota di Borgo Valsugana è sempre rimasto in vetta alla classifica ed ha vinto tre delle sei speciali in programma.

Il commento di Taddei
“Sono sorpreso, visto che ho lottato contro driver che gareggiano tutto l’anno. Questo rally, tra l’altro, era valido per il campionato Terra tricolore. Non pensavamo d’andare subito così forte con la Fabia R5. Ho visto che tutto funzionava al meglio ed abbiamo spinto. Vinto tre speciali e siamo stati sempre al comando della corsa sin dal primo metro. Quest’anno ho fatto solo una parte di gara al Liburna, dove siamo stati costretti al ritiro. Una grande soddisfazione, davvero”.

Vittoria di Alessandro Nerobutto con la Peugeot 208
Ottima gara per l’equipaggio Nerobutto-Menegazzo con la Peugeot 208 che conquistano il primo gradino del podio in Classe R2B, dopo una gara sempre al top.

Primo gradino del podio in N3 per Armando ioriatti
Vittoria in Classe N3 per Ioriatti-Molon allo start con l’Opel Corsa GSI.
Riccardo Rigo, in gara con la Mitsubishi Lancer Evo IX, chiude in Val d’Orcia con il 4° posto assoluto tra le N4, mentre Maurizio Pioner, all’esordio con la Mitsu su sterrato, stacca l’11° posto di classe.

Il rally
S’è gareggiato a Radicofani, in provincia di Siena. Due prove speciali, Radicofani di 11,460 chilometri e San Casciano dei Bagni lunga 6,480 chilometri da ripetere tre volte. Quindi vi sono sei tratti cronometrati di gara, su un percorso totale di 178,830 chilometri, dove 53,820 costituivano i sei tratti cronometrati. Alessandro Taddei con Andrea Gaspari alle note ed all’esordio con la Skoda Fabia R5 stacca immediatamente il miglior tempo sulla prova di Radicofani. Alessandro Nerobutto con la 208 che domina tra le R2B. Rigo è 8° in N4 con la Mitsubishi Lancer. Ioriatti conquista il miglior tempo in N3 con l’Opel Astra GSI 16V. Pioner, con la Mitsu, è 17° in N4. Nella speciale seguente Taddei è secondo assoluto, Cobbe 10°, Nerobutto 1° tra le R2B e Ioriatti 1° in N3. Rigo sale al terzo posto tra le trazioni integrali di Gruppo N, mentre Pioner cerca il feeling con la vettura. A “Radicofani 2” Taddei è secondo, mentre Nerobutto è sempre al vertice in R2B così come Armando Ioriatti in N3. Nel quarto tratto torna in vetta Taddei, Nerobutto è sempre leader di classe seguito dall’equipaggio Ioriatti-Molon. Quinta speciale per Taddei con Nerobutto che s’intrufola tra vetture ben più potenti. Ioriatti esce dalla prova in seconda posizione con la vittoria ormai in tasca. Nell’ultimo passaggio, Taddei è terzo e conquista così la vittoria assoluta in Val d’Orcia.

Il podio
1° Taddei-Gaspari (Skoda Fabia R5), 2° Hoelbling-Grassi (Skoda Fabia R5) a 14”9, 3°Bulacia Wilkinson-Cretù (Skoda Fabia R5) a 33”3.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,469 sec.

Inserire almeno 4 caratteri