Slalom
sabato 2 settembre 2017
MOTORI
Solo in due disertano le verifiche a Folgarida, domani lo Slalom

Una pioggia battente e una temperatura autunnale hanno dato il benvenuto, questo pomeriggio a Folgarida, ai piloti e alle vetture che domani si daranno i battaglia fra i birilli dello Slalom Val di Sole. Il tempo non dovrebbe creare intralci alla sfida che inaugurerà un tracciato nuovo di zecca, perlustrato dai concorrenti nella giornata di oggi. Un percorso insolitamente lungo e quindi divertente, per la specialità, che si snoda dall’abitato di Dimaro fino al piazzale di Folgarida, dove sono stati allestiti i paddock e dove si svolgerà la cerimonia di premiazione.

All’appuntamento con le pratiche burocratiche preliminari non hanno risposto i soli Sante Ostuni, che non è riuscito a sistemare il motore della sua Osella Pa21 Jb in tempo per la gara, ed Enzo Concini, iscritto con una Ford Fiesta del gruppo Hst2. Gli altri 39 hanno risposto presente e domani alle ore 10,30, quando prenderà il via l’unica sessione di prove prevista, cominceranno a prendere confidenza con questa competizione. Chi elaborerà più velocemente le traiettorie migliori per affrontare curve e birillate godrà di qualche vantaggio.
Il pubblico vedrà sfrecciare, per ben quattro volte, big della specialità come Enrico Zandonà (Formula Reynard 883), Alessandro Zanoni (Kawasaki Gloria), Roman Gurschler (Fiat 500 Bmw), Kevin Lechner (Bmw M3), Roberto Zadra (Peugeot 106), Simone Broggio (Opel Corsa Gsi), Alfonso Dalsass (Citroen Saxo) e Rudi Bicciato (Mitsubishi).

Al termine di ciascuna manche la strada verrà aperta per qualche minuto al fine di consentire il transito di chi ha necessità di percorrere la strada, che sarà chiusa al traffico dalle 10 alle 12,30 e dalle 14 alle 17,30. Il pubblico potrà accedere al percorso gratuitamente.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,48 sec.

Inserire almeno 4 caratteri