Salita
martedì 13 agosto 2019
MOTORI
Merli, Degasperi e Migliuolo allo start in Svizzera
di Maurizio Frassoni

Dopo la vittoria con record a Osnabrück in Germania al volante dell’Osella FA 30 Zytek LRM, Christian Merli pilota del Team Blue City Motorsport, sale in Svizzera per partecipare al 10° dei dodici appuntamenti del Campionato Europeo della Montagna. È in programma la 76ª Course de Côte De Saint Ursanne nel nord della Svizzera ad ovest di Basilea ed al confine con la Francia. Ad oggi, il pilota ufficiale Osella, ha vinto in Francia, Austria, Portogallo, Spagna, Repubblica Ceca, mentre s’è classificato settimo in Bondone a causa dello spegnimento improvviso del motore nell’ultimo tratto della corsa. Quindi secondo in Slovacchia e Polonia. Ha sempre dominato il suo Gruppo E2 SS, ovvero le monoposto ed è in vetta alla classifica generale con 200 punti ex equo con Faggioli, dominatore tra le biposto.

L’obiettivo di Christian
“Sarà importantissimo incassare il massimo punteggio del mio Gruppo E2SS. Comunque c’è sempre la voglia di puntare alla vittoria assoluta. Come detto è una gara veloce, molto impegnativa, dove non è ammesso alcun errore. Il tracciato? Si parte in mezzo al paese e c’è subito una “esse” molto impegnativa. Quindi si scollina e vi sono un paio di allunghi dove di toccano i 250 chilometri orari. Quindi una curva a sinistra da affrontare quasi in pieno sotto il viadotto dell’autostrada in un grande anfiteatro naturale affollato dai tifosi. S’affronta poi un tratto misto assai impegnativo nel sottobosco ed a un chilometro circa all’arrivo c’è una insidiosa curva sinistra che chiude seguita da un tornate destro, un allungo di un centinaio di metri per affrontare un tornante sinistro. Alla fine un altro tornante destro per poi transitare sotto il traguardo. La lunghezza è di 5,180 chilometri con una pendenza del 10 per cento. Tre le manche di prova, mentre la gara è di due passaggi”.

Diego Degasperi
Il pilota della Best Lap è al suo primo anno completo in Europa. Esordiente in alcuni tracciati, è riuscito a salire, tra le monoposto, per ben tre volte sul secondo gradino del podio in Francia, Repubblica Ceca e Germania, mentre Portogallo, Spagna, Italia, Slovacchia e Polonia s’è classificato terzo. Attualmente è quarto nella classifica generale con 129 punti.

Antonino Migliuolo
A tre gare al termine del campionato, in Categoria 1, dove gareggiano assieme vetture di Gruppo A, N, GT, S2000 e WRC, Antonino Migliuolo guida il plotone dei piloti con 179 punti. “Purtroppo – dice sconsolato il pilota della Mitsu – i miei diretti avversari di Gruppo N non sono iscritti a Saint Ursanne. Ciò favorisce Vojacek, pilota della Subaru di Gruppo A, attualmente secondo a quota 175 punti, mentre io, gareggiando da solo, incasserò metà punteggio. Nel mio Gruppo sono primo e cercherò di battere il record della corsa. Il regolamento Cem prevede che per conquistare i 25 punti destinati al primo debbono essere iscritte almeno tre macchine dello stesso Gruppo”.

Il calendario CEM
14/4 Col Saint Pierre (Francia) vincitore Merli, 28/4 Rechbergrennen (Austria) vincitore Merli, 12/5 Rampa Internacional da Falperra – Portogallo vincitore Merli, 19/5 Subida al Fito (Spagna) vincitore Merli, 2/6 Ecce Homo (Repubblica Ceca) vincitore Merli, 16/6 Glasbachrennen 2018 (Germania) vincitore Lampert, 7/7 Trento - Bondone (Italia) vincitore Faggioli, 21/7 Dobsinsky Kopec (Slovacchia) vincitore Faggioli, 28/7 Limanowa (Polonia) vincitore Faggioli, 18/8 Course de Côte de Saint Ursanne (Svizzera), 1/9 Bistrica (Slovenia), 15/9 Buzetski Dani (Croazia).

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,109 sec.

Inserire almeno 4 caratteri