Regolarità
martedì 8 luglio 2014
MOTORI
Scatta venerdì la 29ª Stella Alpina Storica
di Maurizio Frassoni

Presentata questa mattina nella biblioteca del MUSE a Trento la 29ª rievocazione storica della Stella alpina, evento nato nel 1984 per ricordare una delle più importanti gare di velocità su strada del secolo scorso, disputatasi dal 1947 al 1955 con la partecipazione dei più grandi campioni della storia dell’automobilismo del tempo. La manifestazione riservata alle vetture d’epoca si svolgerà l’11, 12 e 13 luglio e vedrà al via una cinquantina di equipaggi, provenienti da tutta la penisola, da Svizzera e Germania ed anche dal Giappone. Su tutti i vincitori della passata edizione, ed anche nel 2010, i mantovani Mozzi-Biacca, freschi trionfatori nella Mille Miglia.

Lo staff della Scuderia Trentina Storica di Trento, presieduta dall’architetto Enzo Siligardi, membro del Consiglio Federale dell’Automotoclub Storico Italiano, ha definito gli ultimi dettagli dell’edizione 2014, riservata sempre a vetture omologate A.S.I. costruite prima del 31 dicembre 1955,  mentre le vetture costruite dal 1956 fino al 1984 gareggeranno nella speciale Stella alpina Touring. Confermata la tradizionale formula dei tre giorni di gara, a cronometri liberi, con una frazione al venerdì, un tappone dolomitico al sabato ed un’ultima frazione di gara nella mattinata della domenica, il tutto condito da ben 99 prove di abilità al centesimo di secondo, diventate ormai un marchio di fabbrica della manifestazione trentina.

Il programma della manifestazione prevede per venerdì, dalle 13.30 alle 16.30, le tradizionali operazioni di verifica di vetture ed equipaggi che quest’anno si svolgeranno presso il MUSE disegnato da Renzo Piano. Lo start della prima vettura, delle cinquanta iscritte, è alle 17. La prima tappa si concluderà, dopo ottanta chilometri, a Comano Terme, in piazza Mercato con inizio degli arrivi alle ore 18.00, dove la carovana sosterà per la cena prima di trasferirsi a Madonna di Campiglio per il pernottamento. 

Sabato, la seconda frazione di gara con il tradizionale tappone dolomitico di 360 chilometri che partirà  alle otto dalla centralissima piazza Righi a Madonna di Campiglio, passando dalla val Gardena, val di Fassa e Fiemme con soste a Fondo in piazza San Giovanni e Colfosco per il pranzo. Quindi a Canazei in piazza Marconi dalle 13.30, Moena, in piazza de Sotegrava alle 13.45, Cavalese, piazza Dante dalle 14.30 alle 16.30, Lavis dalle 16.15 alle 18, per poi salire a Madonna di Campiglio, dove l’arrivo della prima vettura è stimato alle 18.

Domenica l’ultima tappa dell’edizione 2014 con partenza da Spiazzo Rendena, alle 8.45, ed arrivo, dopo un centinaio di chilometri passando per le valli Giudicarie e di Ledro, in piazza 4 novembre a Riva del Garda dalle 11,30 alle 13,00. Gli equipaggi si trasferiranno poi all’hotel Du Lac et Du Parc Grand Resort  per il pranzo e la premiazione.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,719 sec.

Inserire almeno 4 caratteri