SporTrentino.it
Rally

Esordio e vittoria di Pellè al Taro

Per Roberto Pellè, all’esordio con la Suzuki Sport Hybrid ed affiancato per l’occasione da Giovanni Frigerio, il Rally Nazionale del Taro in provincia di Parma, doveva essere solo una gara test visto l’esordio con la nuovissima vettura giapponese preparata da A. Bi. Car Racing. Sei speciali affrontate a testa bassa, dove il portacolori della Scuderia Destra 4 ha lottato contro vetture di maggior potenza e s’è intrufolato sino al 15° posto assoluto, vincendo la sua Classe e chiude nono assoluto in Gruppo R con la sua Hybrid. L'appuntamento parmense, in coda all'evento dedicato all'International Rally Cup, ha visto l’equipaggio Pellè - Frigerio particolarmente a suo agio con la nuova vettura.

Fonte ActualPhoto
Gara test
“Il Taro è stato un ottimo test e scorrendo la classifica, è naturale dire che i riscontri sono stati positivi. Abbiamo avuto qualche piccolo difetto di gioventù, sulle prime prove, ma ci siamo poi espressi al meglio quando abbiamo capito dove potevamo spingere. Vero, eravamo soli nella nostra Classe ed i punti di riferimento sono diventati le R2 e le N2000 Il rally? Difficile con prove sporche. Nel primo giro cauti, ma quando abbiamo preso un po' di confidenza con la nuova auto abbiamo iniziato a spingere. Guardando l'assoluta e vedendoci in mezzo alle R2 ed alle gruppo N duemila direi che possiamo essere molto soddisfatti, calcolando che quasi tutti erano della zona”.

Le differenze tecniche con la vettura aspirata
“La nuova Hybrid dispone di 170 cavalli contro i 139 della versione milllesei. È un propulsore da 1,4 litri turbo, dove 160 cavalli sono portati a terra dal motore termico e dieci dall’elettrico. Un cambio più corto e cambia totalmente il modo di portarla in gara. Si frena più tardi e la ripartenza è immediata. Siamo fiduciosi per il prossimo Rally di Alba, dove torneremo a competere nella Suzuki Rally Cup”.

Fabio Farina
Identico rally con una prova in più e valido l’International Rally Cup per Fabio Farina. Nel 27° Rally del Taro, il portacolori della Scuderia Pintarally Motorsport, navigato da Luca Guglielmetti sulla Peugeot 208 del Team GF Racing, s’è classificato quarto in R2B. Un piazzamento che proietta il driver di Pietramurata in vetta alla classifica di Classe del campionato Irc.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,391 sec.