SporTrentino.it
Salita

Merli conquista la Spagna

Christian Merli vince le tre manche di gara nella 49ª edizione della Subida al Fito a Arriondas vicino Oviedo nel nord della Spagna e 2° appuntamento del Campionato Europeo della Montagna. Al volante dell’Osella FA 30 Zytek LRM il pilota di Fiavè sale sul primo gradino del podio ed è a punteggio pieno anche in Gruppo E2 SS, le monoposto. Gara difficile con meteo altalenante per tutto l’arco del fine settimana su un tracciato lungo 5,350 chilometri, molto tecnico con un susseguirsi di curve veloci, una chicane artificiale per rallentare la velocità, mentre la parte finale è nel sottobosco dove spesso ristagna l’umidità. Tre manche di gara e vengono sommati solo i due migliori riscontri cronometrici finali.

L’intervista al pilota all’arrivo
“Gara difficile con le prove sotto la pioggia. Qui i piloti delle vetture Turismo tagliano le curve e sporcano il tracciato. Soddisfatto per le prove del sabato. Purtroppo, e mi spiace, il Team Faggioli ha lasciato i box, prima della gara, per esigenze sanitarie da parte di un componente della squadra. È mancato il duello con l’avversario diretto e la soddisfazione non è totale. Auguro loro di risolvere velocemente il problema e questo mostra ancora una volta la fragilità del momento che stiamo vivendo“.

Le prove
Sabato piove nella prima manche di prove ufficiali. Faggioli è davanti a Merli, mentre Degasperi è 11°. Antonino Migliuolo con la sua Mitsu guida la classifica del Gruppo 3. Segue la seconda salita di prova. Asfalto umido, senza pioggia e il pilota di Fiavè è primo con il toscano della Norma a 5”504. Degasperi si migliora ed è ottavo. Migliuolo è primo di Classe e 5° assoluto in Categoria 1. La terza salita non viene disputata dalle vetture sport per le pessime condizioni del fondo stradale.

La gara
Ieri mattina Gara 1 con leggera pioggia e percorso insidioso. Merli è leader. Colpo di scena quando sul monitor non appaiono i tempi di Faggioli e Degasperi. “Esigenze sanitarie – racconta Diego - da parte di un componente del Team Faggioli non ci permettono di essere allo start con la dovuta assistenza. Pertanto il team ha deciso di rientrare in Italia. Io compreso. Peccato perché sabato, dopo un avvio non entusiasmante nella prima prova, abbiamo ripreso il ritmo nel secondo passaggio modificando assetto e pneumatici”. O’Play conquista la prima salita della sua Classe. In Gara 2 il portacolori della Scuderia Vimotorsport si ripete e stacca il miglior crono in 2’48”167 seguito dallo spagnolo Villa Garcia con la BRC 3000 a 7”221 ed il campione francese Petit al volante della Nova NP01 (ex Norma) a 9”702. Migliuolo sempre leader della sua categoria. Arriva l’improvviso acquazzone e la corsa si ferma. La terza manche riprende alle 15 e Merli, visto che nel sottobosco c’è sporco e asfalto intriso d’acqua, opta per gomme intermedie. Vince anche la 3ª manche con alle spalle il francese Petit a 9”200 ed il pilota di casa Villa Garcia a 9”677. Il trentino di Sorrento è sempre leader di Classe.

La classifica per somma dei tempi
1° Merli (Osella FA 30 Zytek LRM), 2° Villa Garcia ( BRC 3000) a 16”898, 3° Petit (Nova NP01) a 18”902.

Il calendario gare del Campionato Europeo
9 maggio – 54ª Rampa De Boticas (Portogallo), 16 maggio - 49ª Subida al Fito (Spagna), 30 maggio - 40ª Ecce Homo Sternberk (Repubblica Ceca), 27 giugno - 60ª Coppa Paolino Teodori (Italia), 18 luglio - 37ª Dobsinsky Kopec (Slovacchia), 25 luglio - 12ª HillClimb Limanowa (Polonia), 15 agosto - 77ª Course de Côte de Saint Ursanne (Svizzera), 29 agosto - 27ª GHD Ilirska Bistrica (Slovenia), 19 settembre 40ª Buzetski Dani (Croazia).

Autore
Maurizio Frassoni
© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,422 sec.