SporTrentino.it
Rally

Pellè protagonista al Due Valli

Roberto Pellè con accanto Giulia Luraschi ed allo start del Rally Due Valli in provincia di Verona, sesto appuntamento del Campionato Italiano Rally, con la Suzuki Swift 1.0 turbo in versione Racing Start preparata da A. Bi. Car Racing è stato sicuramente il gran protagonista della corsa. L’equipaggio della Scuderia Destra 4, sceso dalla pedana di partenza con il numero 119 è risalito sino al 35° posto assoluto conquistando una fantastica vittoria in Classe Racing Start. Non solo, ma è secondo nel Trofeo Suzuki e sale sul terzo gradino del podio tra le R1 del Campionato Italiano. Ha vinto sette delle nove speciali in programma in una giornata ricca di incognite. Nel primo tratto cronometrato “Cà del Diaolo” è già al 70° posto con la piccola mille giapponese a trazione anteriore. Recupera trentacinque posizione e chiude la corsa in mezzo a vetture ben più potenti, quali R5 e R2B. Manifestazione caratterizzata dalla pioggia, la nebbia ed il fango portato sull’asfalto dai concorrenti.

L’intervista a Pellè
“In questo 2 Valli è emerso tutto il grande lavoro che abbiamo fatto io e Giulia. Quando ci siamo trovati in mezzo alla nebbia abbiamo dato il massimo. È stato un grande lavoro di tutto il team, abbiamo lavorato in modo ottimale con le gomme Toyo. Nonostante fossimo senza autobloccante, essendo la nostra Swift una Racing Start, siamo riusciti sempre a tenere il passo dei primi. Dire che siamo super soddisfatti è poco. Un primo giro accorto, mentre nel secondo, in mezzo alla nebbia, abbiamo dato una spallata importante. Il team ha fatto un lavoro grandioso su tutti i fronti. La nostra Swift è stata impeccabile, perfetta. Abbiamo recuperato punti preziosi per giocarsi tutto alla finale di Como”.

Ezio Soppa
Vittoria in N5 per Ezio Soppa con Mauro Marchiori a dettare alle note. “No, non siamo soddisfatti visto che già a a metà della prima prova avevamo fumo in abitacolo della nostra Fiesta. Ho dovuto spegnere il bang, il dispositivo che tiene la turbina in pressione. Perdita di potenza e noia che mi sono portato sino all’arrivo”.

Christian Toscana
Il portacolori della Scuderia Pintarally Motorsport, al volante della Clio S1600 è terzo, dopo una giornata sofferta nel tentativo di capire come sfruttare la macchina al meglio viste le pessime condizioni delle strade.

Ottima performance dei Nerobutto
Tra le vetture storiche Tiziano Nerobutto con accanto la figlia Francesca stacca un eccellente secondo assoluto e sono primi del loro raggruppamento.
“Con un fondo in quelle condizioni siamo stati superati solo dalla trazione integrale della Toyota Celica di Patuzzo. Condizioni meteo incredibili, dove più volte abbiamo rischiato di toccare. Sembrava di gareggiare su ghiaccio. Ma questo è parte dei rally. Con la nostra Ascona 400 a trazione posteriore abbiamo vinto due tratti cronometrati, ma a Ca’ del Diaolo abbiamo trovato un banco di nebbia incredibile e perso circa 40 secondi. Chi ci seguiva ha avuto la fortuna di avere miglior visibilità”.

Il Due Valli
Il rally prevedeva start da Verona per affrontare 329 chilometri, dove 93 costituivano le nove speciali in programma.

Autore
Maurizio Frassoni
© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,406 sec.