SporTrentino.it
Salita

Merli, Degasperi, Migliuolo & Co. in Friuli

Christian Merli si presenta allo start della 43ª cronoscalata Cividale – Castelmonte, quinto appuntamento del Campionato Italiano Velocità in Montagna. Attualmente la classifica provvisoria, dopo quattro dei sette appuntamenti tricolori, vede Christian Merli e Simone Faggioli in vetta a pari merito con 70 punti, mentre Diego Degasperi è terzo assoluto con 42. Lo segue Domenico Cubeda a quota 34.

Il campione di Fiavè, al volante dell’Osella FA 30 Zytek LRM, ha vinto al Nevegal e a Gubbio, mentre è salito sul secondo gradino del podio a Popoli ed Alghero. Antonino Migliuolo, che ha vinto tutte le gare alle quali ha partecipato con la sua Mitsu, guida la classifica con 60 punti in Gruppo N.

Pessime previsioni meteo
“Ho visto – racconta Christian - e speriamo cambino. Comunque sarà una gara bagnata e sarà difficile. Ai fini del campionato serve una vittoria e ci proviamo”. Il portacolori del Team Blue City Motorsport torna a Udine dopo quattro anni. Su questo percorso ha vinto nel 2016 con l’Osella 1000, mentre nel 2004 è primo con la Lucchini BMW.

Christian racconta il tracciato friulano
“Nel 2004 abbiamo conquistato la prima vittoria assoluta della carriera con una sport. Poi abbiamo vinto nel 2016 con l’Osella PA 21Jb. Di certo dovrò ripassare il tracciato lungo 6,395 chilometri, dove sono due le due manche di gara. Una tracciato decisamente impegnativo con trentaquattro curve, sei tornanti, un dosso dove la vettura normalmente si stacca dal suolo e due chicane. Il percorso è molto tecnico e la sede stradale non è molto larga, le curve sono molto diverse tra loro e c’è un impegnativo tratto in discesa che porta ad una variante realizzata sul tipo di quelle che solitamente si trovano nei circuiti”.

Gli scarti
Per quanto riguarda gli scarti, nei primi 5 round saranno prese in considerazione le migliori 8 manche, poi nelle ultime due gare, vale a dire Monte Erice e Luzzi-Sambucina (che avranno coefficiente 1,5) non si dovrà eliminare alcun risultato.

Diego Degasperi, come detto, è terzo in campionato. “L’obbiettivo sarebbe quello di ripetere la prestazione di Alghero con il terzo posto assoluto, ma Cividale è una gara che penalizza le autovetture grandi e premia le autovetture piccole più snelle anche se di cilindrata inferiore. Sarà molto difficile entrare nei primi cinque”.

Antonino Migliuolo potrebbe essere outsider con la sua vettura coperta e a trazione integrale. Tornano in gara anche Gino Pedrotti con la sua Formula Renault 2000, mentre Marco Cappello corre con la Civic in Gruppo RS 1.6, Angelo Martucci e la sua Peugeot 1,4 e Giancarlo Graziosi gareggia in Gruppo CN con l’Osella PA 21.

Autore
Maurizio Frassoni
© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,406 sec.