Salita
domenica 1 settembre 2019
MOTORI
Merli Campione Europeo 2019 ex aequo con Faggioli
di Maurizio Frassoni

Christian Merli è Campione Europeo della Montagna 2019. Nella 25ª edizione Ilirska Bistrica in Slovenia, 11° round Cem, il pilota della Scuderia Vimotorsport, al volante dell’Osella FA 30 Zytek LRM, è salito sul secondo gradino del podio alle spalle di Simone Faggioli in gara con la Norma M20 FC. Ha vinto il Gruppo E2 SS, le monoposto, e conquista così il titolo continentale a braccetto con il toscano, dominatore in Gruppo E2 SC. Ad oggi, Merli ha vinto l’assoluta in Francia, Austria, Portogallo, Spagna e Repubblica Ceca, mentre in Bondone, Slovacchia, Polonia, Svizzera e Slovenia s’è imposto Faggioli. Il pilota del Team Blue City Motorsport ha comunque ha dominato il Gruppo E2 SS in ogni gara. Netta parità. Cinque vittorie assolute a testa per i due big delle cronoscalate. A novembre, a Trento, Merli e Faggioli, riceveranno entrambi il premio Fia European Hill Climb Championship. È la prima volta che vedremo due campioni assoluti, ma sicuramente è stata una stagione combattuta fino all’ultimo metro. Ora i due piloti con 250 punti a testa debbono scartare un risultato e quindi non si presenteranno in Croazia.

Christian, cinque pari e titolo continentale
«Finalmente e siamo felicissimi. Abbiamo lottato contro un pluricampione e si conclude la stagione nei migliore dei modi. Per me, oggi, era importante conquistare la vittoria di Gruppo. Posso dire che è stata una stagione fantastica che si conclude pari merito con cinque vittorie a testa. Per la prima volta saranno premiati due vincitori ex equo e sono contento per tutta la squadra e gli sponsor».

Diego Degasperi, esordiente sul tracciato sloveno
«Comunque sono soddisfatto, visto che inizio a conoscere tutte le cronoscalate d’Europa. Bene in prova, mentre nella prima salita ho montato gomme usate totalmente inaffidabili e la macchina scivolava molto. Qui il minimo errore, ne ho commessi un paio, lo trascini sino all’arrivo. Nella seconda salita speravo di migliorarmi, ma credo d’aver sbagliato qualcosa visto che ho fatto l’identico tempo di Gara 1. Quinto assoluto e 3° di Gruppo».

La soddisfazione di Migliuolo
«Siamo a mezzo decimo dal record ed è stata una gara bellissima. Matematicamente abbiamo vinto il Gruppo N, mentre in Categoria 1 mi separano da Vojacek solo 14 punti. Andiamo in Croazia per onorare tutta la stagione e si vedrà. Preme ringraziare Adriano Capraro e Mauro Recla per il supporto tecnico».

Le prove
Sabato mattina sul percorso lungo 5,010 chilometri, comanda il portacolori del Team Blue City Motorsport con Faggioli alle spalle staccato di 1”314, mentre Degasperi, esordiente su questa salita, è 5°. Migliuolo al volante della sua Mitsu di Gruppo N è 3°. Nel 2° passaggio Christian allunga il passo ed il toscano della Norma lo segue a 2”173. Poi Lampert, Schatz con la Norma M20 FC e Degasperi a 6”666. Migliuolo preceduto da due imprendibili GT è terzo è 1° in gruppo N. Terza ricognizione e passa in vetta il francese Goeffry Schatz, al volante della Norma M20 FC, seguito da Faggioli che chiude in 2’00”788 e Merli terzo a 1”232 dal leader. Poi Lampert e Degasperi. Schatz però non è iscritto al Cem ed è trasparente ai fini della classifica, quindi il miglior tempo delle tre manche è per il toscano della Norma con il driver della Scuderia Vimotorsport a 1”055. In categoria 1, dove gareggiano Gruppi A, N, S2000, Gt e WRC, è davanti Milon con la McLaren 6505, seguito da Rado Rasper con l’Audi A8 GT3 e poi Migliuolo, primo di Gruppo N con la Mitsubishi.

Gara 1
Faggioli sigla il nuovo record del tracciato in 1’57”469. Lo segue Schatz, mentre Merli è 3°, primo tra le monoposto, a 1”641 con Degasperi sesto. Il trentino di Sorrento è sempre leader del Gruppo N e terzo nella sua Categoria.

Gara 2
Faggioli primo in 1’57”607 e Merli, dominatore del Gruppo E2 SS. Seguono Lampert, Petit e Degasperi, che è terzo tra le monoposto. Non cambia la classifica per Migliuolo.

Il podio CEM per somma di tempi in Slovenia
1°Faggioli (Norma M20 FC), 2° Merli (Osella FA30 Zytek LRM) a 3”859, 3°Lampert (Osella FA 30) a 11”266

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,109 sec.

Inserire almeno 4 caratteri