Rally
domenica 30 giugno 2019
MOTORI
Ottimo esordio per Daprà con la Fabia R5 al Marca
di Maurizio Frassoni

Matteo Daprà cambia macchina. Passa dalla Hyundai alla Skoda Fabia, sempre R5, e torna ad essere il driver che punta alla vetta. A fine gara nel 36° Rally della Marca con Fabio Andrian alle note, quarto appuntamento del Campionato Italiano WRC è nella top ten. Settimo assoluto all’esordio con la Skoda e 4° tra le R5. Per lui, solo lo shake down e poi il rally. Nessun test pre gara.

L’intervista a Matteo
“Contento. Al Mille Miglia eravamo partiti davvero bene e, ad essere onesti, eravamo anche oltre le nostre aspettative. Purtroppo le successive uscite all'Elba ed al Salento, per molteplici motivi, non sono state positive e ci hanno visto chiudere senza nessun punto utile per il campionato. Abbiamo deciso di optare per la Skoda Fabia R5, ringraziando sin da ora il team RB Motorsport per la fiducia data, perché è vettura più facile da portare al limite.

Solo la prova, anzi lo shake down pre gara e poi siamo scesi dalla pedana di partenza. Vettura tutta da scoprire in gara. Abbiamo effettuato modifiche e subito mi sono sentito a mio agio. La vettura è sincera. Dal nono posto siamo risaliti al settimo assoluto ed è aumentato costantemente il feeling con la nuova vettura. Quarti classificati in R5. Noi dovevamo assolutamente arrivare al traguardo. Un’iniezione di fiducia. Ora saltiamo Alba e ci presentiamo al San Martino”.

Il 36° Rally della Marca
Nella speciale spettacolo del venerdì sera, “Zadraring” di soli 2,400 chilometri, Matteo Daprà è subito 9° assoluto e 4° tra le R5. Al sabato, gli otto tratti cronometrati con nomi altisonanti come Monte Tomba e Cesen. I chilometri totali di gara erano 356, dove 119 costituivano le nove speciali da affrontare cronometro alla mano.

Bancher - Longo
L’equipaggio formato da Pierleonardo Bancher e Giandomenico Longo, alla seconda uscita con la Fabia R5, chiude in 29ª posizione, ma da sottolineare che da inizio a fine gara c’è una fantastica rimonta di ventitré posizioni. L’obiettivo del portacolori della Scuderia Pintarally Motorsport è accrescere il feeling con il mezzo e passare sotto lo striscione d’arrivo.

Roberto Pellè 3° in R1
Dopo la vittoria in Salento, Roberto Pellè è 3° in R1 con la Suzuki Swift. Gran rimonta per il driver della Destra 4, che recupera una ventina di posizioni sino a conquistare il bronzo. Alle sue spalle, fuori dal podio, Longo e Conci con identica vettura.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,578 sec.

Inserire almeno 4 caratteri