Pista
domenica 2 settembre 2018
MOTORI
Ghezzi e Giovanelli a podio in Ungheria
di Maurizio Frassoni

Argento in Gara 1 e bronzo in Gara 2. Giuseppe Ghezzi ed Alessandro Giovanelli, in Ungheria, nonostante piogge improvvise, gomme da asciutto sul bagnato ed una zavorra imposta dagli organizzatori, sono riusciti a portare a casa uno splendido secondo posto tra gli Amatori in Gara 1 ed un bronzo in Gara 2.

Una trasferta iniziata in modo sofferto che solo i due portacolori della Scuderia Pintarally Motorsport, con 45 vetture in pista ed al volante della Porsche 911 (997) GT4 preparata da Autorlando Sport, sono riusciti a trasformarla in podio. S’ gareggiato nel 5° appuntamento del Campionato GT4 European Series sul circuito dell’Hungaroring lungo 4831 metri e soprattutto noto per la difficoltà d’effettuare sorpassi.

BOP
“Ancor prima arrivassimo a Budapest, inspiegabilmente – racconta Ghezzi – ci è stato applicato il BOP (bilanciamento delle prestazioni ndr) con l’obbligo di alzare la nostra Porsche di 10 millimetri davanti e 5 dietro. Assetto totalmente modificato, quindi. Non solo, ma è stata imposta una zavorra di 50 chilogrammi. Una scelta degli organizzatori che ci ha lasciato perplessi. Nonostante ciò abbiamo dimostrato di saper lottare e conquistare il podio”. Da rilevare che gli equipaggi sono divisi tra Pro (professionisti ndr) ed AM (amatori ndr).

Qualifiche
Le qualifiche per Gara 1 in programma sabato alle 12,20. Ghezzi chiude 33° e quarto in categoria Am. Partirà dalla 17ª fila. Uno spettacolare Alessandro Giovanelli, sempre venerdì, conquista il 6° posto assoluto in qualifica 2 in vista di Gara 2 che si corre domenica alle 11,15.

Gara 1
Sabato start con Ghezzi al volante. Il trentino nella bagarre iniziale perde quattro posizioni. Quindi inizia la sua rimonta nell’affollato traffico sul tracciato ungherese. Dopo tre giri recupera due posizioni ed, a metà gara in 32ª posizione, entra in pit lane per il cambio pilota. Sale Giovanelli, sorpassa sotto l’improvviso diluvio e recupera sino alla 12ª posizione, secondi tra le Am davanti al leader provvisorio Leutwiler. La gara viene fermata con bandiera rossa proprio per le pessime condizioni meteo.

Gara 2
Giovanelli scatta dalla terza fila. La pista è solo umida e si corre con le slick. Dopo un paio di giri è 11° e poi risale sino al nono posto. Entra in pit lane per il cambio pilota e sale Ghezzi, mentre cade qualche goccia di pioggia.

Il commento di Ghezzi
“Sono entrato in pista e non capivo il perché gli altri mi superassero così facilmente. Ho chiesto al box e m’hanno risposto che avevano montato gomme da pioggia. Sull’asciutto si degradano in un paio di giri. Ormai dovevo spingere al massimo cercando le zone bagnate del tracciato. Comunque sono riuscito a risalire al 19° posto, terzo della nostra categoria”.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,125 sec.

Inserire almeno 4 caratteri