Rally
mercoledì 1 agosto 2018
MOTORI
Speciale spettacolo stellare nel 38° Rallye San Martino
di Maurizio Frassoni

Cresce l’attesa per la 38ª edizione del Rally di San Martino di Castrozza. Il quinto appuntamento del Campionato Italiano WRC, in calendario il 14 e 15 settembre, si presenta assieme al 9° Historique Rallye. La Scuderia San Martino Corse ha deciso di effettuare pochi ritocchi al tracciato per migliorare i dettagli senza stravolgere il quadro generale.

Dieci telecamere e due maxi schermi
La grande novità vale soprattutto per la Speciale Spettacolo “San Martino” lunga 2,970 chilometri, che andrà in scena la sera di venerdì 14 settembre. Dopo il grande successo ottenuto l’anno scorso con le macchine impegnate per le vie del paese, rasentando muretti e giardini, quest’anno si replica con l’aggiunta di dieci telecamere e due maxischermi.
Uno all’altezza dell’Hotel Belvedere, l’altro nel piazzale Sass Maor, per offrire al pubblico una diretta praticamente globale dell’intero tracciato.

Modello da esportare
Uno spettacolo, che lo scorso anno ha trovato grandi consensi tra gli equipaggi ed il folto pubblico presente. “Un modello da esportare” come hanno commentato i big presenti. Effettivamente nel 2017 è stato uno show unico, dove il tutto è iniziato alle 20,10 con il passaggio delle auto storiche per terminare poco prima di mezzanotte con i fuochi d’artificio. Il coup de théâtre organizzato dalla San Martino Corse è perfettamente riuscito. Allo start, l’incredibile folla di tifosi ed appassionati, seguiva le vetture in gara che si destreggiavano tra inversioni, chicane ed allunghi. In zona partenza, la curva del “Tabaccaio”, era un muro umano. Quindi alla curva della “Vecchia Stazione”, anzi, la curva Savoia, dove il susseguirsi di passaggi tra inversioni secche, le fucilate dei cambi marcia e le strette curve hanno regalato uno spettacolo fantastico ai tifosi. Terrazzi, finestre e poggioli affollati, come una piccola Montecarlo. Applausi a scena aperta per i protagonisti e, soprattutto, agli organizzatori.

Il programma di sabato
Invariato il programma di sabato 15 settembre, dove i concorrenti dovranno completare un doppio giro sul Passo “Manghen” lungo 22,01 chilometri, “Val Malene” con i suoi 26,460 chilometri e “Gobbera” di 9,03. Prove classiche, tecniche che, come spesso accade, le bizze del meteo rendono solitamente ancora più selettive.

Il punto sulla stagione 2018
A metà stagione, archiviati 1000 Miglia, Salento e Marca, il Campionato Italiano WRC vede in testa il campione in carica Albertini con 40 punti, unico della “top-five” senza alcun scarto sinora, seguito da Sossella a quota 25 e Fontana con 24 punti. Più staccato Porro con 17 punti e Miele a 14.

Matteo Daprà è attualmente secondo tra le S2000 con la Skoda Fabia a soli 3 punti dal leader Bizzotto.

In Gruppo R1, Roberto Pellè, in gara con la Suzuki Swift è a nove punti dal capo classifica Peloso, mentre Marco Longo è quarto e Federico Manica, pilota del “Progetto Giovani” della Scuderia Pintarally Motorsport ed al suo primo approccio ad un campionato completo, occupa la sesta posizione.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,438 sec.

Inserire almeno 4 caratteri