Rally
sabato 5 maggio 2018
MOTORI
A "Lucky" e Cazzaro l’8° Valsugana Historic Rally
di Maurizio Frassoni

“Lucky” e Luigi Cazzaro in gara con la Lancia Delta Integrale di Gruppo A calano il poker nell’ottava edizione del Valsugana Historic Rally.

Il duo vicentino ha dominato dalla prima all’ultima speciale. Secondo gradino del podio per Simone Romagna con alle note Dino Lamonato, anch’essi su Delta con un distacco di 39"8 dopo i 90 chilometri cronometrati. Bronzo per l’equipaggio Tolfo – Bordin allo start con la Lancia 037.

Tiziano e Francesca Nerobutto
Ottima performance per l’equipaggio valsuganotto in gara con la Golf 1600 Gruppo 2. Ottavi assoluti, primi tra i piloti di casa. Dominatori del Gruppo 3 e vincitori della Classe 2 1600. Una prestazione maiuscola che ha permesso all’equipaggio padre e figlia d’intrufolarsi in mezzo a vetture ben più potenti, mettendosi alle spalle BMW M3, Sierra Cosworth a trazione integrale, Porsche Carrera RS e Lancia 037. Il driver di Borgo Valsugana è sempre stato a ridosso dei primi pur con la piccola Golf GTI.

L’intervista a Tiziano Nerobutto
“Una vettura molto fisica, senza servosterzo e quindi si fatica moltissimo in prove molto guidate. A Spiado, tratto cronometrato a noi favorevole, abbiamo staccato sempre il 7° miglior tempo. La Golf prima serie è del 1981. Trazione anteriore, cinque marce ed una potenza vicina ai 180 cavalli. Il grande vantaggio è il peso, solo 700 chilogrammi, ma come dicevo è molto difficile da portare. Forse per questo mi sono innamorato di questa vettura. Una gara fantastica, dove abbiamo lottato con vetture con il doppio della nostra potenza. Mezzo fantastico con livrea ufficiale. Con la Golf ho conquistato il secondo posto assoluto al Piancavallo alle spalle di Eric Comas, pilota di Formula 1. Non solo, ma l’ho battuto anche in una speciale. A San Martino, abbiamo staccato il miglior scratch sul Manghen. L’Historic? Gara organizzata perfettamente, visto che è pianificata da piloti e navigatori. Manghen Team e Bassano Corse. È considerata il fiore all’occhiello tra i rally storici. Basti pensare che pur non avendo titolazione, sono presenti allo start ben cento equipaggi di fama. Un record”.

La prossima gara
“Gareggio al Rally Campagnolo. La vettura con la quale mi schiero è però ancora un punto interrogativo”.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,453 sec.

Inserire almeno 4 caratteri