Rally
domenica 4 marzo 2018
MOTORI
Trentini a podio nel Rally Città di Arezzo
di Maurizio Frassoni

Luciano Cobbe al volante della Ford Focus WRC conquista il terzo gradino del podio nella 12ª edizione del Rally Città di Arezzo. Non solo ma è secondo tra te “vuerreci”. L’ottimo Alessandro Nerobutto con accanto Mattia Menegazzo ed in gara con la Peugeot 208, è 15° assoluto e conquista l’argento in classe R2B. L’equipaggio Pioner-Ugolini, allo start con la Mitsubishi Lancer Evo IX è terzo in Gruppo N, mentre Pio Nicolini con Franco Fedel alle note, torna alla vittoria in Classe N3 con la Subaru Impreza diesel.
Un rally martoriato dal maltempo con pioggia intensa e nebbia il primo giorno, mentre ieri è rimasto il fango ed il ghiaccio nella discesa dell’Alpe di Poti. Raduno suddiviso in due giornate con otto tratti cronometrati. Sabato pomeriggio, due passaggi a “Cerbaiolo” di 7,240 chilometri, mentre oggi s’è ripetuta tre volte la celebre “Alpe di Poti” lunga 11,440 chilometri ed altri tre passaggi a “La battaglia di Anghiari”, di 6,150 chilometri. I chilometri cronometrati della gara erano 67,250 ed il percorso totale è di 399,980.

Luciano Cobbe
“Terzi assoluti e siamo secondi tra le WRC. Non solo, ma ora siamo al comando del campionato Raceday Rally Terra. Dunque contentissimi. La gara? Travagliata con tratti ancora innevati, nebbia e pioggia. Oggi, sulla speciale di Poti, il tratto in discesa, peraltro stretto, era in parte ghiacciato e sembrava di viaggiare sull’argilla. Abbiamo sofferto d’un problema già dalla seconda prova, dove il sensore del turbo non funzionava. Oggi la vettura è andata in calando e questo risultato, per noi, è il massimo”.

L’ottima prestazione di Alessandro Nerobutto
“Tutto bene. Abbiamo commesso qualche errore sul primo passaggio a causa d’una scelta errata di coperture. Il tracciato era tosto, ma abbiamo conquistato il miglior tempo in tre delle otto speciali in programma e conquistato l’argento in Classe R2B con la Peugeot 208. Da sottolineare che ci siamo classificati al 15° posto assoluto”.

Maurizio Pioner, 17° assoluto
“Bella gara in condizioni impossibili, dove siamo riusciti a salire sul terzo gradino del podio in Gruppo N. La neve dei giorni scorsi ha lasciato un percorso davvero insidioso. Fango e nebbia nella prima tappa. Abbiamo affrontato con cautela la discesa della prova Alpe di Poti a causa di alcuni tratti ghiacciati. Un ottimo risultato”.

L’entusiasmo di Pio Nicolini
“Splendido risultato in una gara difficile e molto selettiva. Abbiamo dominato sette delle otto speciali in programma e vinto la Classe N3. Un ritorno alla vittoria contro un gruppo di piloti agguerriti. La prima tappa è stata caratterizzata da pioggia ed una nebbia davvero impenetrabile, mentre oggi il tempo è stato più clemente. Comunque sembrava di correre sulla creta bagnata”.

Il podio
1° Marchioro-Marchetti (Skoda Fabia R5), 2°Fanari – Stefanelli (Ford Fiesta WRC) a 20”3, 3° Cobbe – Turco (Ford Focus WRC) a 1’11”5.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,484 sec.

Inserire almeno 4 caratteri