Rally
domenica 10 settembre 2017
MOTORI
Grande spettacolo in centro a San Martino
di Maurizio Frassoni

La grande novità di questa edizione del rally è stata la speciale spettacolo cittadina, organizzata in modo sorprendente. Un tracciato in mezzo al paese lungo 2,970 chilometri.

Uno scenario unico, zeppo di pubblico, dove il tutto è iniziato alle 20,10 con il passaggio delle auto storiche per terminare poco prima di mezzanotte con lo show dei fuochi artificiali. Il coup de théâtre organizzato dalla San Martino Corse è perfettamente riuscito. Già alle 16, i primi tifosi cercavano la migliore postazione per seguire la prova. Allo start, un pubblico fantastico ed entusiasta seguiva le vetture in gara che si destreggiavano tra inversioni, chicane ed allunghi. In zona partenza, la curva del “Tabaccaio”, era un muro umano.

La Curva Savoia
Abbiamo seguito il passaggio presso la curva della “Vecchia Stazione”. Anzi, la curva Savoia, dove il susseguirsi di passaggi tra inversioni secche, le fucilate dei cambi marcia e le strette curve hanno regalato uno spettacolo fantastico ai tifosi. Terrazzi e poggiolo affollati, come una piccola Montecarlo. Tra il pubblico Giandomenico Basso, campione italiano rally 2016, Simone Scattolin, noto navigatore e Marco Cristoforetti che si rimproverava di non aver partecipato a quest’evento. Applausi a scena aperta per i protagonisti e, soprattutto, agli organizzatori.
(Foto Andrea Dalmonech)

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,438 sec.

Inserire almeno 4 caratteri