SporTrentino.it
Regolarità

Corbellini e Carnio dominano il 19° Snow Trophy

In Primiero, dopo tredici prove cronometrate, l’equipaggio piacentino formato da Giacomo Corbellini con Matteo Carnio alle note ed al volante dell’Alfa Romeo Giulia Super del 1967, conquista la 19ª edizione dello Snow Trophy.

Argento per i vicentini Andrea Giacoppo e Daniela Grillone Tecioiu in gara con la Lancia Fulvia HF 1.6, mentre i trevigiani Pietro Iula e William Cocconcelli, allo start con la Lancia Beta Coupè, salgono sul terzo gradino del podio. Alla manifestazione organizzata dalla Scuderia San Martino Corse Autostoriche hanno preso il via quarantadue equipaggi suddivisi in trentuno con le auto storiche e undici con le moderne. In coda alla gara sei partecipanti al Millenium Racing Cars, raduno non competitivo dedicato alle auto sportive degli anni ’90. I dominatori sono partiti a testa bassa realizzando il “netto” al primo rilevamento. Dopo il primo giro c’è in vetta l’equipaggio piacentino seguito da Gianluca e Filippo Zago su Volkswagen Golf Gti, Andrea Giacoppo e Daniela Grillone Tecioiu su Lancia Fulvia HF e Pietro Iula con William Coccocelli su Lancia Beta Coupè. Nel secondo giro Iula supera Zago che agguanta il terzo gradino del podio. Quinto posto per Enzo Scapin e Marco Serafini con la Lancia Beta Coupè, davanti ai triestini Ennio De Marin e Roberto Ruzzier sesti su Lancia Fulvia Coupè. Al settimo posto la Porsche 914 di Maurizio Pozzan e Paolo Antonio Saletti seguiti da Federico De Stefano e Alberto Cassani su Porsche 924. Nono il “Maggiolone” Volkswagen di Walter Kofler e Hanno Mayr e chiude la top ten la NSU TT 1200 di Roberto e Guido Maran. Classifica separata “J2” dove s’impone Alessandro Mazzuccato e Jody Petix con la Peugeot 205 Rallye. Primo equipaggio trentino quello formato da Giorgio Fichera e Luca Bianco, dodicesimi assoluti su Autobianchi A112 Abarth. Monopolizzato dagli equipaggi della F.A.V.A. Autostoriche il podio assoluto della gara della auto moderne con la Peugeot 205 Gti 1.6 dei Fabio Barison e Adriano Paggiarin a svettare davanti alla Fiat Grande Punto Abarth di Paolo Galdiolo e Nicola Bordin e alla seconda 205 Gti, in versione 1.9, di Marco e Davide Tosi. Alla compagine padovana anche il successo tra le scuderie davanti al Team Bassano e alla Fuorigiri Squadra Corse.
(Foto Zanovello)

Autore
Maurizio Frassoni
© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,125 sec.