Varie
domenica 22 gennaio 2017
MOTORI
Entusiasma il corso di guida su ghiaccio Drive OK
di Maurizio Frassoni

La scuola Drive OK ha organizzato, in Località Lochere, un corso di guida sicura su un tracciato misto neve e ghiaccio. Una decina i partecipanti che hanno affrontato le insidie del fondo estremo al volante di tre vetture a trazione integrale con gomme chiodate. Un breve briefing condotto da Pio Nicolini, istruttore, rallysta e legale rappresentante della scuola, dove con parole chiare ha immediatamente esordito di non fare i fenomeni.

Pio Nicolini
“Sulla neve o ghiaccio si deve guidare piano, in tranquillità. Guardare avanti, anticipare le curve e modulare il gas”. Quindi tutti sul circuito, nonostante una temperatura di meno 10°. Ebbene, nell’arco dell’intera mattinata, s’è visto un notevole crescendo tra i corsisti.

Gli istruttori Nicolini, Fedel e Calzavara
Nei primi giri, pur con a fianco gli istruttori, erano più i testacoda che i giri compiuti. Poi, ascoltando le “dritte” degli esperti, la guida è decisamente migliorata. Traversi di potenza, gas giù e movimenti più dolci sullo sterzo.

I primi commenti degli allievi a bordo pista
“Sicuramente, dall’esterno sembra tutto facile, ma a bordo è tutt’altra cosa. Se ascolti i consigli riesci a migliorare di giro in giro”.

In crescita
Verso fine mattinata c’è maggior confidenza sul tracciato, meno errori e la velocità, pur usando solo la seconda marcia, aumenta. I piloti escono dalle curve di traverso, ma non toccano il muretto di neve o i birilli.

Nicolini, le matricole sono più spavalde dopo il corso? “Assolutamente no. Questa mattina ad ogni testacoda, spiegavamo che su strada normale sarebbe servito il carro attrezzi per tornare a casa. Il nostro compito è di frenarli. Avere maggior coscienza e non rischiare assolutamente. Purtroppo da noi, la cultura della sicurezza non è ancora ben radicata. In Austria, dopo la patente è obbligatorio il corso di guida sicura. Non solo, ma lo si deve ripetere ad ogni revisione della patente. È un discorso sociale e noi proviamo a sensibilizzare”.

A fine giornata, la tensione svanisce
“Ci siamo divertiti – racconta Gaja – ed abbiamo imparato quali siano le difficoltà ed i limiti nel viaggiare su strada con aderenza estrema”. Alessandro è contento ed elogia la grande professionalità del team.
Su prenotazione, scrivendo a info@driveok.it, i corsi si ripeteranno nei fine settimana.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,141 sec.

Inserire almeno 4 caratteri